jueves, 5 de agosto de 2004

La vergogna italiana: in alcuni consolati l'appuntamento per il riconoscimento della cittadinanza può arrivare a 18 anni (Lettera dei Contrattisti consolari di Porto Alegre, Brasile)

Lettera dei Contrattisti Consolari di Porto Alegre, Brasile, 05/08/2004

Lettera inviata dai "contrattisti" del Consolato Italiano di Porte Alegre, Brasile. Da questa lettera apprendiamo la notizia, poco conosciuta, che in alcuni consolati italiani l'appuntamento per il riconoscimento della cittadinanza può arrivare a 18 anni. E' veramente vergognoso che uno stato che si dice civile tratti in questo modo un proprio cittadino, un essere umano. E' una vera violazione dei diritti umani.

... A tal proposito vi mandiamo la lettera di risposta al Sindacato CISL e ci auguriamo che venga fatta la stessa cosa dagli altri colleghi contrattisti temporanei nel mondo. 

Alla cortese attenzione di Roberto Vagni, Segreteria CISL-Esteri
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...