martes, 29 de septiembre de 2015

La farsa della NASA e la riscoperta dell'acqua su Marte

Attilio Folliero, Caracas 29/09/2015 - Aggiornato 30/09/2015

Vedasi anche:
- Immagini NASA, presenti in rete, riguardanti la vita su Marte: Alberi, acqua e vita in generale;
- Marte è come la terra. La prova definitiva (Video programma in spagnolo di Jose Luis Camacho)
- Sulle fasce di Van Allen (in spagnolo): "L'uomo non è mai andato sulla Luna - Parte 1"

Mentire è manipolare, veritare è rivoluzionare

Tutti i media del mondo hanno riportato la notizia dell'annuncio della NASA:  su Marte c'è acqua! Inoltre, d'estate su Marte le temperature arrivano fino a 23 gradi ed oltre, ossia sono temperature miti. Ciò è vero, ma è tutta una farsa, considerando che lo stesso annuncio era stato fatto dalla NASA ben 9 anni fa; l'annuncio di nove anni fa riguardava la scoperta di acqua nello stesso posto annunciato adesso, mostrando le stesse immagini riproposte oggi! Il 6 dicembre del 2006 la NASA annunciava: "NASA Images Suggest Water Still Flows in Brief Spurts on Mars", tradotto suona più o meno: "Immagini NASA suggeriscono che l'acqua scorre su Marte".

Tutti i media ufficiali, tutti al servizio della classe dominante (per la semplice ragione che sono di proprietà delle varie oligarchie nazionali) hanno diffuso con grande enfasi la farsa dell'annuncio odierno.

domingo, 27 de septiembre de 2015

Argentina, sentenza storica: la Chiesa cattolica mandante degli omicidi dei sacerdoti che aiutavano il popolo

Giulia De Baudi, I Giorni e le Notti, 15/03/2013
Tramite Habla con Gian, 16/05/2014


Mettiamo in primo piano questo articolo perché il 12 febbraio scorso si è aperto a Roma il processo di primo grado per la sparizione e la morte di venti italiani, negli anni che vanno dal 1970 al 1980, in America Latina, nell’ambito del Plan Condor. Plan Condor (operazione Condor) è il nome dato alla massiccia operazione attraverso la quale i governi di alcuni Paesi latinoamericani, aiutati e tutelati dagli Stati Uniti, eliminarono gli oppositori.

Secondo la sentenza del tribunale de La Rijoa la Chiesa cattolica fu complice di crimini contro l’umanità durante la dittatura militare in Argentina tra 1976 y 1983

La Chiesa argentina è stata giudicata complice della repressione contro los rojos della dittatura militare fra il 1976 e il 1983. Nello specifico dell’ultima sentenza, l’istituzione religiosa risulta collusa con i militari Luciano Benjamín Menéndez, Luis Fernando Estrella e Domingo Benito Vera, assassini dei sacerdoti Carlos de Dios Murias e Gabriel Longueville. I due preti, che appartenevano al Movimiento de Sacerdotes del Tercer Mundo, – nato da una costola del movimento evangelico Teologia della Liberazione  -  nel luglio del 1976, furono sequestrati nella loro chiesa, torturati e uccisi poco dopo.

Elezioni in Grecia: Meno voti ma esecutivo più compatto, Syriza si conferma partito della borghesia greca

Combat-Coc, 22/09/2015

Le nuove elezioni politiche greche premiano il disegno politico di Tsipras di eliminare l’opposizione interna e varare lo stesso esecutivo, forte di 7 seggi in meno, ma più compatto negli obiettivi, mentre l’opposizione è abbastanza divisa (estrema sinistra 15 seggi del KKE, estrema destra 19 seggi di Alba Dorata, socialdemocratici 17 seggi di Pasok, centro 93 seggi di cui 75 a Nuova Democrazia, 9 a To Potami) all’Unione di centro). Vincitore assoluto il non voto con il 44,8% (di cui 42,6% di astensioni e il resto bianche e nulle), comunque superiore al dato del gennaio 2015, ma ancora più accentuatamente ultrarappresentato fra i giovani.

Syriza incamera i 50 seggi di premio di maggioranza, conferma l’alleanza con An.El. e nel discorso della vittoria oltre a lisciare il “popolo” che lo ha confermato al potere lancia un programma di lotta alla corruzione e ai privilegi.

Colosseo: bene essenziale è la lotta di classe!

Combat-Coc, 22/09/2015

Nei giorni scorsi ha fatto molto scalpore la temporanea chiusura del Colosseo a causa di un’assemblea sindacale. Un’assemblea annunciata da una settimana e regolarmente autorizzata dalla Soprintendenza speciale per il Colosseo e l’area archeologica. Una assemblea ben conosciuta, visto che già il 17 settembre il sito web del Corriere della sera rendeva noto il rischio chiusura per alcuni siti archeologici; lo stesso articolo riportava le rimostranze dei dipendenti del settore: “ci sembra necessario denunciare: il mancato pagamento delle indennità di turnazione e delle prestazioni per le aperture straordinarie (1° maggio, aperture serali, ecc.); la mancata apertura di una trattativa per il rinnovo del contratto; la decisione tutta politica di costituire, in accordo con il Comune di Roma, una sovrastruttura burocratica come il Consorzio per la gestione dell’area centrale; la mancata apertura di un confronto sull’organizzazione del lavoro all’interno della Soprintendenza”.

Non si è trattato quindi neppure di uno sciopero, che in teoria dovrebbe essere un diritto garantito dalla Costituzione repubblicana e ammesso dalla legge anche nei servizi pubblici essenziali, ma di una semplice assemblea sindacale, indetta per decidere come rispondere alle mancanze del ministero, lo stesso ministero che oggi si indigna per quanto accaduto. Un’assemblea che avrebbe dovuto svolgersi nei mesi scorsi ma che è stata posticipata apposta per ridurre i disagi ai turisti.

sábado, 26 de septiembre de 2015

Bergoglio e la sua Chiesa, ovvero: avere la faccia come il culo (Articolo di Luigi Tosti)

Luigi Tosti, 17/08/2015


Ve le ricordate le parole “tuonanti” di Bergoglio contro la pedofilia della “sua” Chiesa e le minacce di “mano dura” e spietata contro chi avesse abusato dei culetti del bambini affidati alle “cure” dei prelati, più o meno “alti”?

Di fronte a questa ennesima “mirabilia” del novello Papa Francesco, tutta la stampa del Regno Pontificio retto dal Vicario del Papa, cioè da Re Borbone Napolitano I°, nonché tutte le reti televisive della RAI-TV di TeleVaticalia, inneggiarono alla rivoluzione copernicana che si stava abbattendo sulla Chiesa e che avrebbe di lì a poco spazzato le porcate del vecchio precedente Regnante, l’ex Nazista Pastore Tedesco Ratzinger. Ebbene, i segni tangibili di questa epocale rivoluzione li abbiamo sperimentati e li stiamo sperimentando in questo lasso di pontificato in cui ha regnato il neo poverello di Assisi Francesco:

miércoles, 23 de septiembre de 2015

Liberalismo e libertà: l’ossessione della proprietà privata e le origini della schiavitù dell’uomo-merce

Dante Lepore/Ponsinmor, Torino 22/09/2015

Immagine: E. Delacroix, La Libertà che guida il popolo, 1830. L’opera è studiata e realizzata in forma piramidale

Ci sono ancora, tra amici e «compagni», coloro che sostengono che la schiavitù è cosa del mondo antico e che la nostra mentalità ormai è impregnata di liberalismo e le istituzioni democratiche lo sono altrettanto al punto da non permettere un rapporto di lavoro fondato sulla pura coercizione forzata al lavoro. Queste affermazioni sono false e ipocrite al tempo stesso. False perché è un fatto che la costrizione al lavoro anche minorile, persino gratuito nelle condizioni più disumane e spesso mortali, si diffonde nelle metropoli capitaliste e nelle campagne; ipocrite, perché viene contrabbandata o come fenomeno residuale, o come fenomeno razziale, senza nesso con la condizione economica e sociale di sfruttamento che nel capitalismo è trasversale per tutte le razze. L’idea di fondo è che dove c’è libertà e istituzioni liberali e democratiche non ci sarebbe schiavitù. Tutto falso, come spero di dimostrare in questa nota.

martes, 15 de septiembre de 2015

XIII edizione del Festival della Letteratura Mediterranea

Attilio Folliero, Caracas 11/09/2015

Dal 16 al 20 Settembre si svolgerà a Lucera, in provincia di Foggia, la tredicesima edizione del Festival della Letteratura Mediterranea. Il Festival è promosso e organizzato dall'Associazione “Mediterraneo è Cultura”, da sempre impegnata nella promozione e nella diffusione della letteratura, della cultura e delle tradizioni dell'area mediterranea.

L’edizione di quest’anno sarà dedicata alla donna, con la sua forza e la sua capacità di reagire in situazioni “ostili”. Infatti, il titolo di questa edizione del festival è “Stile ostile. Donne e scrittura”.

lunes, 14 de septiembre de 2015

Comunicado de la Red No War: Dos días en Plaza Montecitorio por Siria y Yemén

Publicamos el Comunicato que nos ha enviado la "RED No WAR" de Italia

Red No War promueve en Roma el 15 y 16 de septiembre, de las 3 a las 9 de la noche, una sentada frente al Parlamento italiano.

Italia tiene que disociarse de la nefasta política de guerra en Siria y Yemén

PEDIMOS


Que Italia se compromita para que se acabe con las sanciones de la Unión Europea contra el pueblo sirio, ya arrasado por más de 4 años de guerra fomentada desde el exterior. Y para que se restablezcan las relaciones diplomáticas con la Siria, de acuerdo con una interrogación parlamentaria de julio 2015, todavía sin respuesta;

sábado, 12 de septiembre de 2015

I media italiani manipolano e disinformano sul caso di Leopoldo Lopez

Attilio Folliero, Caracas 12/09/2015

La miseria umana: ancora una volta i media dell’oligarchia italiana all’unisono difendono un delinquente.  

Vedasi anche:

In Venezuela, il processo contro Leopoldo Lopez è terminato con una condanna a 12 anni e 9 mesi di carcere. Leopoldo Lopez, un  rampollo dell’oligarchia venezuelana, era accusato di istigazione alla violenza, associazione a delinquere e numerosi altri delitti.

All’inizio del 2014 lanciò un piano denominato “La salida”, in italiano “L’uscita”; un piano inserito in un tentativo di rivoluzione colorata che doveva portare alla caduta del governo di Nicolas Maduro (1). Praticamente Leopoldo Lopez incitò i simpatizzanti dell’opposizione ad incendiare le strade del Venezuela.

jueves, 3 de septiembre de 2015

Emilio Lambiase recuerda el amistoso encuentro con Khaled al Asaad

Attilio Folliero, Caracas 03/09/2015
Foto: Cortesia Emilio Lambiase

En relación a Khaled al Asaad véase: 

Véase también:

Khaled al Asaad de 82 años era el director del Museo Arqueologo de Palmira en Siria. El 18 de agosto fue bárbaramente asesinato por los terroristas del Estado Islámico (EI); Khaled al Asaad fue degollado con un cuchillo ante la mirada de decenas de personas, luego de haber pasado un mes de cautiverio en manos de los extremistas. Enfin, su cadáver fue colgado en una antigua columna.

Emilio Lambiase, presidente de ANROS Italia y héroe nacional cubano tuvo la ocasión de encontrar Khaled al Asaad el 13 de agosto de 2001, durante su viaje en bicicleta de Damasco a Bagdad. Lambiase, campeón en el deporte de la bicicleta (con varios record mundial) y campeón de la solidaridad, emprendió en 2001 este viaje hacia Bagdad para denunciar la agresión imperialista estadounidense y occidental contra el Iraq.

miércoles, 2 de septiembre de 2015

La Cina mostra i muscoli nella sfilata per commemorare il 70º anniversario della vittoria sul Giappone e la fine della Seconda Guerra Mondiale (Immagini dal vivo)

Attilio Folliero, Caracas 02/09/2015 - Ultimo aggiornamento 03/09/2015
Foto e video Cortesia RT

La Cina sta celebrando con una grandiosa sfilata militare il 70º anniversario della vittoria sul Giappone e la fine della Seconda Guerra Mondiale. Alla sfilata stanno partecipando 12.000 militari.

È la prima volta che la Cina celebra con una sfilata militare un anniversario relativo alla fine della Seconda Guerra Mondiale. Nella storia moderna cinese ci sono stati altri 15 grandi sfilate militari, ma nessuna era in relazione con la Seconda Guerra Mondiale.

Russia Today sta trasmettendo in diretta la sfilata. Di seguito, le immagini in diretta.

Karlover en TVES (02/09/2015)

Attilio Folliero, Caracas 02/09/2015

Hoy el cantante Karlover ha debutado en TVES, Television Nacional de Venezuela. En el programa "TVES en la mañana", luego de una entrevista ha presentado el tema “Fanky”.

"Fanky" es la adaptacion de una cancion de Charly Garcia, una de las figuras fundamentales de la música contemporánea argentina, del cual Karlover es un gran admirador. Esta cancion es un homenaje al grande compositor argentino, que ha agradecido mucho su interpretacion.

Recordamos que Karlover es el creador del Merengue Funk. De su equipo hacen parte, entre otros, la productora Ginelvy Carolina Borges y Gustavo Cohen. 

Luego de su intervencion, Karlover ha expresado agradecimiento, por el apoyo recibido, a todo el equipo de TVES, en particular a Marlon Daboin, Fabiana Ochoa, Eddy Montilla, Cesar Becerra, Rene Rufenac y Glendis Lias.

La superestrella Karlover en TVES
Video de la entrevista y de su actuacion
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...