martes, 9 de febrero de 2016

Incredibile scoperta: individuata la cellula da cui si sviluppa il cancro




L’incredibile scoperta è di pochi giorni fa: un team di scienziati del Boston Children’s Hospital ha individuatoL’ORIGINE DEL CANCRO isolando la prima cellula colpita, responsabile della diffusione in tutto l’organismo, e osservandone il comportamento.

Questo straordinario evento potrebbe LETTERALMENTE CAMBIARE il modo in cui gli scienziati possono studiare e capire l’origine e il diffondersi del MELANOMA e di altri tumori, al fine di trovare nuove cure che impediscano al cancro di diffondersi.

La ricerca è stata pubblicata il 29 gennaio u.s. sulla rivista SCIENCE; uno dei ricercatori, Charles Kaufman, afferma di aver scoperto che l’INIZIO DEL CANCRO si verifica dopo l’ATTIVAZIONE DI UN ONCOGENE e a seguito della PERDITA DI UN DATO SOPPRESSORE TUMORALE, eventi che si verificano all’interno di una unica CELLULA, responsabile poi della diffusione del cancro.

Individuare esattamente quale cellula subisce questa trasformazione, quando e in che modalità, potrebbero portare alla successiva scoperta del MODO DI BLOCCARE IL CANCRO esattamente prima che si diffonda.

Le ricerche sono state effettuate sul pesce Danio rerio, un pesce nativo della regione dell’Himalaya della famiglia dei Cyprinidae e già noto alla ricerca scientifica per essere stato il primo vertebrato a essere clonato; i ricercatori notarono che il pesce aveva sviluppato il cancro a seguito della perdita di un gene oncosoppressore, il P53.

Su 100 soggetti esaminati, tutti svilupparono il tumore con la stessa modalità e sequenza, confermando così la teoria che la causa primaria dello sviluppo cancerogeno fosse da attribuire alla perdita di quel particolare gene.

Ma l’ASPETTO PIU’ SIGNIFICATIVO è che questo meccanismo di sviluppo del cancro è pressoché IDENTICO allo sviluppo del MELANOMA NELL’UOMO.

Kaufman e il suo team sono convinti che i risultati ottenuti possano portare alla CREAZIONE DI UN NUOVO TEST GENETICO per individuare con esattezza la PRIMA CELLULA CANCEROSA E BLOCCARNE L’AZIONE.

Costruire un nuovo modello della formazione del cancro significherebbe RIVOLUZIONARE IL PROTOCOLLO DI CURA adottato fino ad ora per soggetti ammalati, protocollo applicabile non solo ai casi di melanoma ma a tutte le altre forme tumorali e addirittura PREVENIRE LA FORMAZIONE DI UN TUMORE quando questo evento risulterebbe già certo.

Spieghiamo meglio.

Il tessuto da normale si trasforma in INNESCATO PER DIVENTARE CANCEROSO quando gli oncogeni sono attivati e i geni oncosoppressori sono assenti (per esemplificare: i buoni che devono proteggere spariscono e i cattivi si armano).
Quando il cancro si sviluppa? Quando la cellula primaria mutata (cioè quella pronta a diventare cancerosa) ritorna a uno stadio embrionale che le consente di DIVIDERSI e di DIFFONDERE IL CANCRO.

Essere in grado di intervenire proprio in quel preciso istante eviterebbe a molte persone di AMMALARSI DI CANCRO.

Una vera e propria rivoluzione medica che come sempre insinua preoccupanti quesiti: quanto costerà questo farmaco in grado di bloccare sul nascere il cancro? si arriverà veramente alla diffusione dei risultati di questa ulteriore importante ricerca o sarà più remunerativo continuare a produrre chemioterapici?
_________________

Para un blog es muy importante que el lector haga el esfuerzo de clicar en los botones sociales "Me gusta", "Tweet”, “G+”, etc. que están por debajo o a lado. Gracias.

Per un blog è molto importante che il lettore faccia lo sforzo di cliccare sui tasti social "Mi piace", "Tweet", “G+”, etc. che trovate qui sotto o a lato. Grazie

No hay comentarios :

Publicar un comentario en la entrada

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...