miércoles, 20 de julio de 2016

Fame di babbo (Poesia di Ennio Montesi)

Ennio Montesi, Jesi 20/07/2015
Fonte: Facebook
Una bellissima lirica di Ennio Montesi, intensa, toccante, autentica, tenerissima che parla del padre. La pubblico nel mio blog per ricordare anche mio padre che tanto mi manca. 

Paura di te
è il ricordo che mi accompagna
io bambino e io barba bianca.

Fame di amore di padre
tormenta fauci due volte insicure.

Fame di carezze paterne 
fanno germogliare sensibilità inaspettate.

Mare senza sole su terre immaginarie
circonda speranze soffocate.

Babbo dolore babbo
lenito da libri illimitati
nel viottolo di pietre di porfido
dentro aria di zucchero e crema
e paste appena sfornate.

Morte vicina in giornate
desolate illumina pensieri aspri e tenebrosi
e offre libertà amate.

Aspettai, tentai, mille volte tentai
e ancora tentai e ancora tento
con parole di nebbia al sole.

Ora, non aspetto, non tento
triste, desolato, solo, e tu, babbo,
con palpebre chiuse, immobile,
sereno, severo, tranquillo,
attendi che io finisca questa poesia
per fare il tuo ultimo viaggio,
lasciandomi grande, 
immensa,
smisurata,
insaziabile,
fame di babbo.

Ennio Montesi
Lunedì 20 Luglio 2015 Sereno.
Obitorio Ospedale “Carlo Urbani” di Jesi.
_________________

Para un blog es muy importante que el lector haga el esfuerzo de clicar en los botones sociales "Me gusta", "Tweet”, “G+”, etc. que están por debajo o a lado. Gracias.

Per un blog è molto importante che il lettore faccia lo sforzo di cliccare sui tasti social "Mi piace", "Tweet", “G+”, etc. che trovate qui sotto o a lato. Grazie

No hay comentarios :

Publicar un comentario en la entrada

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...