martes, 30 de agosto de 2016

Se devela un plan para desestabilizar el sistema democrático de Venezuela

Fuente: Resumen Latinoamericano, 29 de Agosto 2016

Comunicado del Ministerio del Poder Popular para Relaciones Interiores, Justicia y Paz de la República Bolivariana de Venezuela

El Ministerio del Poder Popular para Relaciones Interiores, Justicia y Paz de la República Bolivariana de Venezuela informa a la opinión pública nacional que nuestros servicios de inteligencia han develado un plan de fuga del ciudadano DANIEL OMAR CEBALLOS MORALES, quien mantenía una medida de ARRESTO DOMICILIARIO, en su residencia; mencionado detenido pretendía fugarse días antes del próximo 1ro de septiembre, a fin de dirigir y coordinar actos de violencia en el país. En tal sentido, se solicitó ante el tribunal décimo quinto de primera instancia en funciones de juicio la revisión de dicha medida acordando SUSPENDER la medida de arresto domiciliario y ordenó su traslado inmediato al internado judicial “26 de julio,” ubicado en San Juan de Los Morros en el Estado Guárico, para su aseguramiento.

¡Es imperativo abortar desde ya, “la toma de Caracas”!

Carlos E. Lippo, Ensartaos, Caracas 29/08/2016


En un artículo publicado hace un par de días en este mismo portal (1), decíamos, en un párrafo que me veo precisado a repetir textualmente: “La naturaleza y alcance real del evento que unos llaman “marcha”, tratando de convencer de que se trata de un evento pacífico de protesta y denuncia, de un solo día, y otros llaman “toma de Caracas”, dejando colar la idea de que es un proceso insurreccional con todos los hierros, es algo que a mi juicio sólo conocen en detalle sus planificadores del Comando Sur y algunos pocos elegidos en Venezuela, que habría que buscarlos, más que en los medios políticos opositores, en los medios noticiosos y empresariales, que están llamados a desempeñar un importante rol en la conjura, al igual que en el 11 de abril de 2002”.

domingo, 28 de agosto de 2016

Ttip, Berlino: “Lʼaccordo tra Usa e UE è fallito”

Fonte: Imola Oggi, 28/08/2016

Il negoziato sull’accordo di libero scambio Ttip tra gli Stati Uniti e l’Unione europea è “di fatto” fallito. Lo ha detto il vice cancelliere e ministro dell’Economia tedesco, Sigmar Gabriel.

“Ritengo che i negoziati con gli Stati Uniti siano ‘de facto’ falliti, anche se nessuno lo vuole ammettere veramente”, ha spiegato Gabriel, sottolineando che in 14 round di colloqui le parti non hanno trovato un’intesa su un solo capitolo dei 27 sul tavolo.

Scie chimiche & Geoingegneria: intervista al Generale Fabio Mini

Intervista al Generale Fabio Mini
Fonte You Tube 

Il Generale Fabio Mini illustra a grandi linee le metodologie di manipolazione del clima e la mentalità dei militari. 

Per chi non conoscesse il Generale Fabio Mini, si invita a vedere la sua scheda su WikipediaRicordiamo solo che è stato capo di Stato maggiore del Comando NATO per il Sud Europa. E' un noto commentatore di questioni geopolitiche e di strategia militare; scrive per vari giornali ed è autore di diversi libri.

I FONDAMENTI DEL COMUNISMO RIVOLUZIONARIO

Amadeo Bordiga, Programma Comunista n. 13, 14 e 15 del 1957
Fonte: Il Programma Comunista, Organo del Partito Comunista Internazionale

Vedasi anche:
Articulo en español
Altri scritti di Amadeo Bordiga

Prefazione del 1970

Il testo che qui riproduciamo è il resoconto integrale, già apparso sul nostro quindicinale Il Programma Comunista, nn. 13-14-15 del 1957, del rapporto omonimo tenuto ad una nostra riunione generale in Francia. Nella lunga opera di ripresentazione della dottrina marxista integrale, che il Partito svolge ormai da decenni contro le ricorrenti ondate revisionistiche, esso occupa un posto tanto più importante, in quanto le deviazioni e gli sviamenti qui denunziati alla luce del marxismo in gruppetti italiani e francesi di falsa sinistra hanno ripreso nuovo vigore e sono anzi divenuti il pane quotidiano sia dei cosiddetti partiti "comunisti" di affiliazione russa o cinese o altra, sia delle innumerevoli conventicole di "contestatori". È un segno della vitalità e insieme della invarianza della dottrina marxista, di contro alle pretese di scoperta degli "innovatori", che la nostra feroce polemica di oggi possa riprendere tali e quali le classiche strigliate di Marx e di Engels a Proudhon nel 1847 e al nascente partito tedesco impeciato di lassallismo nel 1875, oltre che, naturalmente, nel Manifesto.

sábado, 27 de agosto de 2016

Estreno de la pelicula Maisanta en Yaracuy. Hija de Maisanta asistió al estreno de la película realizada en honor al legendario guerrillero abuelo de Hugo Chavez (Trailer)


Este jueves 25 de agosto los yaracuyanos se dieron cita en el teatro “Rafael Zárraga” de Cocorote, estado Yaracuy, para la asistir el estreno de la película Maisanta, nace la leyenda, la cual tuvo como invitada de honor a doña Ana Isabel Domínguez de Lombano, una sonriente dama que cuenta con 103 años de edad (nació en 1913) y que fue recibida con un estruendoso aplauso por parte del público.

Ella es hija de Pedro Pérez Delgado, personaje a quien esta película producida por la Villa del Cine y distribuida por Amazonia Film, presenta como personaje central o protagonista de esta historia en el largometraje.


Trailer de "Maisanta - Nace La Leyenda" (2016, Venezuela)

viernes, 26 de agosto de 2016

Omicidio dei morti (A proposito del terremoto, l'economia della sciagura in Italia analizzata da Amadeo Bordiga 65 anni fa ma di grande attualità)

Amadeo Bordiga, Battaglia Comunista n. 24 del 19-31 dicembre 1951
Amatrice dopo il terremoto del 23 agosto 2016
In Italia abbiamo una vecchia esperienza delle "catastrofi che si abbattono sul paese" ed abbiamo una certa specializzazione nel "montarle". Terremoti, eruzioni vulcaniche, inondazioni, nubifragi, epidemie...

Indiscutibilmente gli effetti sono sensibili soprattutto sui popoli ad alta densità e più poveri, e se cataclismi spesso più terrificanti assai dei nostri si abbattono su tutti gli angoli della terra, non sempre tali sfavorevoli condizioni sociali coincidono con quelle geografiche e geologiche. Ma ogni popolo ed ogni paese ha le sue delizie: tifoni, siccità, maremoti, carestie, onde di caldo e di gelo ignote a noi del "giardino d'Europa"; e aprendo il giornale se ne trova immancabilmente più di una notizia, dalle Filippine alle Ande, dalla calotta glaciale ai deserti africani.

Il razzismo (di Gian Luca Valentini)

Gian Luca Valentini, Habla con Gian, 26/08/2016


Robespierre
Una volta li deportavamo dalle loro terre per le piantagioni di cotone, canna da zucchero, caffè, ecc.


I negrieri bianchi li legavano in catene e gli offrivano in cambio botte e frustate con un tozzo di pane sputato da loro.

Oggi che la ricchezza è a casa loro (diamanti, ori, materie prime come il coltan e così via) le imprese multinazionali li fottono sfruttandoli e ricavandone quasi 4 miliardi di dollari come nel 2014 (dati Ocse) grazie agli Aiuti Pubblici per lo Sviluppo (di sto' cazzo!).

Noi italiani siamo, con loro, specializzati in traffico d'armi verso quell'Arabia Saudita che massacra ogni giorno lo Yemen proprio con le nostre armi.

La classe operaia di Marcinelle non ha nazione (di Dante Lepore)

Dante Lepore, Ponsinmor, 24/08/2016


Cliccare per ingrandire e leggere
Come i caporali De Gasperi e il Vaticano istituirono la prima tratta di schiavi per la riconversione postbellica

Il messaggio elusivo inviato dal presidente della Repubblica Mattarella in occasione del 60° anniversario della tragedia di Marcinelle è riassuntivo di tutti i belati rievocativi degli altri politici italiani: «Sessanta anni fa, egli afferma, l’8 agosto del 1956, lavoratori di dodici diverse nazionalità, tra cui 136 italiani, persero la vita nelle profondità della terra al Bois du Cazier. La tragedia costituì uno dei più sanguinosi incidenti sul lavoro della storia italiana ed europea. Una tragedia assurta a simbolo delle sofferenze, del coraggio e dell’abnegazione dei nostri concittadini che lottavano – attraverso il duro lavoro – per risollevare se stessi e le loro famiglie dalla devastazione del secondo conflitto mondiale».

Giorgia Meloni è stata ancora più originale: «Marcinelle rappresenta un luogo altamente simbolico per la memoria dell’Italia che ci fa riflettere su valori assoluti e irrinunciabili come la nostra identità nazionale».

lunes, 22 de agosto de 2016

Olimpiadi: Medagliere storico (Tabella)

Attilio Folliero, 22/08/2016

Lo sport dovrebbe essere pura diversione, ma nei fatti da un lato è un grande business, dove il profitto conta più di ogni altra cosa e dall'altro è uno strumento per alienare le persone. Io faccio finta che sia solo diversione. 

Vedasi anche: "Olimpiadi Rio 2016: riepilogo medaglie italiane per giorno, per atleta, per genere, per sport ..."

Le Olimpiadi sono concluse, quindi si possono tirare le somme, ovvero contare le medaglie vinte. Le edizioni dei giochi olimpici estivi sono state 28; 3 edizioni non si sono svolte a causa della Prima e della Seconda Guerra mondiale. 

in totale hanno partecipato 229 paesi (o gruppi di paesi e/o atleti), dei quali 206 erano presenti a Rio 2016. Per esempio a Rio gli atleti del Kuwait per la squalifica del loro paese hanno gareggiato sotto la sigla Atleti Indipendenti.

Solo 4 paesi (Gran Bretagna, Francia, Svizzera e Grecia) hanno partecipato a tutte e 28 le edizioni dei giochi; a questi seguono con 27 presenze 5 paesi: USA, Italia, Svezia, Danimarca e Austria.

domingo, 21 de agosto de 2016

Olimpiadi Rio 2016: riepilogo medaglie italiane per giorno, per atleta, per genere, per sport e medagliere storico. Italia nona potenza sportiva a Rio, settima nel medagliere storico. Tutti i 69 atleti che hanno contribuito a vincere le 28 medaglie

Attilio Folliero, 21/08/2016 - Ultimo aggiornamento


Di seguito riporto varie tabelle riepilogative delle medaglie vinte dall'Italia. Riassumendo l'Italia ha vinto 8 medaglie d'oro, 12 d'argento e 8 di bronzo, per complessive 28 medaglie. Le ultime olimpiadi sono state sugli stessi livelli, tutte con 8 medaglie d'oro; a Pechino 27 in totale ed a Londra, come a Rio le medaglie totali sono state 28, con un miglioramento nel numero di quelle'argento. Complessivamente l'Italia è la nona potenza sportiva del mondo a Rio e storicamente occupa il sesto posto.

Gli atleti che hanno vinto una medaglia sono stati 69, ovvero il 22,12% dei 312 azzurri partecipanti tornano da Rio con una medaglia. 

Niccolò #Campriani con due medaglie d'oro è sicuramente l'atleta italiano più rappresentativo di questa olimpiade. Il tiro è lo sport dove primeggia l'Italia, prima assoluta nel medagliere di questa disciplina con 4 medaglie d'oro e 3 d'argento davanti alla Germania ferma a 3 medaglie d'oro e 1 d'argento. In definitiva l'Italia ha vinto il 26,67% dei titoli del #Tiro.
  • Tabella 1 - Riepilogo medaglie vinte dall'Italia a Rio 2016
  • Tabella 2 - Tutte le medaglie italiane vinte a Rio 2016
  • Tabella 3 - Riepilogo medaglie per atleti a Rio 2016
  • Tabella 4 - Riepilogo Medaglie dell'Italia per sport a Rio 2016
  • Tabella 5 - Incidenza Ori italiani sul totale di Rio 2016
  • Tabella 6 - Riepilogo Medaglie Rio 2016 per genere
  • Tabella 7 - Medagliere italiano (Tutte le olimpiadi estive)

martes, 16 de agosto de 2016

El verano italiano con sol, playa, fiestas, fuegos artificiales y conciertos gratuitos

Attilio Folliero, 16/08/2016


El verano italiano se caracteriza por el sol, la playa y las fiestas de los países (país para un italiano es la ciudad donde se nace; por ejemplo mi país es Lucera) que terminan siempre con conciertos de música, obviamente gratuitos y fuegos artificiales.

Cuando vivía en mi país, Lucera, en Puglia, región sureña de Italia, en la página de Televideo Rai se escogían los conciertos en países cercanos al mío y se iba a verlo; a veces se hacían hasta 200 km, para llegar hasta Nápoles.

De este modo he visto muchos conciertos (y siempre gratuito) de los más importantes cantantes italianos y también extranjero.

Musica Italia: Hoy, 16 de agosto 2016, Enrico Ruggeri en concierto en Lucera (Video)

Attilio Folliero, 16/08/2016

Enrico Ruggeri es un famoso cantautor italiano; nacido en Milán el 5 de junio de 1957, debutó en el mundo de la canción en la década de los 70 con diversos grupos alternativos, como los Decibel.

Ha partecipado varias veces en el Festival de la Muisca italiana de San Remo, sea como cantante que como compositor, ganando dos veces: en 1987, con "Si può dare di più" (Se puede dar más), en un trío compuesto para la ocasión junto con Gianni Morandi y Umberto Tozzi y luego en 1993 con la canción "Mistero" (Misterio); este mismo año participó en Eurovisión con la cancion "Sole d'Europa" (Sol de Europa).

    "Quello che le donne non dicono", una de las canciones mas bella y emocionante de Italia (por Fiorella Mannoia)

    lunes, 15 de agosto de 2016

    Buon Ferragosto 2016 a tutti i miei lettori, amici e parenti

    Attilio Folliero, 15/08/2016


    Ferragosto, la festa più importante, più bella e sentita in Italia... Buon Ferragosto 2016 a tutti i miei lettori, amici e parenti. Attilio, Cecilia, Portobello, Rocco e Mago.

    Olimpiadi Rio 2016: la venezuelana Yulimar Rojas vince la medaglia d'argento nel salto triplo e regala al suo paese la prima medaglia di questa olimpiade (Tutte le medaglie del Venezuela alle olimpiadi)

    Attilio Folliero, 15/08/2016


    Per il Venezuela arriva la prima medaglia di Rio 2016. La conquista la giovane Yulimar Rojas che arrivando seconda nella gara di salto triplo donne vince la medaglia d'argento. E' il miglior risultato di sempre nella storia delle olimpiadi per una donna venezuelana; in passato le atlete venezuelane avevano vinto due medaglie, ma di bronzo.

    La giovane venezuelana di soli 20 anni, alla sua prima olimpiade, realizza una prova stupenda saltando 14,98 metri; è superata solamente dalla colombiana Caterine Ibarguen, grande favorita di questi giochi. La colombiana già medaglia d'argento alla passata olimpiade di Londra vince con un salto di 15,17 metri.

    sábado, 13 de agosto de 2016

    Gabry Ponte - Che ne sanno i 2000 feat. Danti (Official Video)

    Attilio Folliero, Caracas 13/08/2016

    Per l'estate 2016 consiglio Gabry Ponte



    Musica Italia: le 30 migliori canzoni di Agosto 2016

    Fonte: Top music - 13/08/2016


    ▼ LISTA MIGLIORI 30 Canzoni di Agosto 2016 ▼

    Spiagge d'italia: Baia delle zagare, Punta della Suina e Cala Monte di Luna

    Attilio Folliero, Caracas 13/08/2016 - Foto da Internet

    Estate, tempo di mare. Ne approfitto per segnalare tre spiagge italiane, tra le più belle; due nella mia regione, la Puglia (Baia delle Zagare, a Mattinata in provincia di Foggia e Punta della Suina, a Gallipoli, in provincia di Lecce) e l'altra in Campania (Cala Monte di Luna, a Marina di Camerota, in provincia di Salerno). Ovviamente in Italia ci sono tante bellissime spiagge.

    Baia delle Zagare, a Mattinata in provincia di Foggia

    La spiaggia di Baia delle Zagare si trova in provincia di Foggia, nel Gargano, subito dopo la spiaggia di Pugnochiuso, a Vieste; è una spiaggia lunga un chilometro circa, incastonata tra alte rocce calcaree.

    Davanti alla spiaggia ci sono due grandi scogli che emergono da un mare color turchese.

    martes, 9 de agosto de 2016

    La storia di Oscar Figueroa: da rifugiato a primo colombiano a vincere una medaglia d’oro nella storia delle Olimpiadi (Rio 2016)


    Ieri sera abbiamo assistito in diretta alla strepitosa vittoria del colombiano Óscar Figueroa Mosquera nel sollevamento pesi, categoria 62 Kg. I telecronisti colombiani della TV che stava trasmettendo l’evento sembravano impazzire per la gioia. Mi sono venute alla mente le telecronache di Nando Martellini, in occasione della vittoria dell’Italia nel mondiale del 1982 e di Franco Rosi, in occasione della strepitosa vittoria di Alberto Cova nei 10.000 metri, ai primi mondiali di atletica leggera di Helsinki del 1983; ancora risuona nelle mie orecchie il grido “Cova, Cova, Cova” di Franco Rosi. Alberto Cova l’anno prima aveva vinto il titolo europeo e l’anno seguente avrebbe vinto anche il titolo olimpico.

    RIO2016 - Brasile: Carcere a chi dice "Fuori Temer". Il CIO approva

    Fonte: Selvas, 09/08/2016
    Il portavoce del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) informa che sottoscrive la decisione del golpista Temer di mettere in galera chiunque mostrerà cartelli #ForaTemer  #FueraTemer.

    "Avvertiamo che questo tipo di manifestazione è proibito all'interno degli impianti sportivi".

    lunes, 8 de agosto de 2016

    A Los Angeles "Il mio campione", l'ultimo cortometraggio dei creatori d'idee Giovanni Calderino e Gian Luca Valentini

    Fabrizio Laddago, Habla con Gian, 03/08/2016 

    LUCIANO RANDAZZO DIVENTA IL "ROCKY" VALENZANO. IL PUGILE CAMPIONE E VALENZA NEGLI USA CON UN CORTO DEI CREATORI D'IDEE GIAVANNI CALDERINO E GIAN LUCA VALENTINI

    VALENZA - Non ci sono solo i gioielli e l'arte orafa a Valenza. L'operosità di alcune persone infatti sta dando lustro alla città in maniera insolita rispetto al passato e le vie sono anche quelle del cinema. Dal piccolo schermo infatti il campione italiano di boxe, Luciano Randazzo, ha trovato ora la via del cinema.


    viernes, 5 de agosto de 2016

    La foto più emblematica della cerimonia d'inaugurazione dei Giochi Olimpici di Rio 2016: Fuera Temer!

    Attilio Folliero, 05/08/016 - Aggiornato 06/08/2016
    Foto di fonte Twitter e Resumen Latinoamericano
    La cerimonia d'inaugurazione dei giochi olimpici di Rio 2016 è ancora in corso. Crediamo opportuno segnalare quella che consideriamo la foto più emblematica di tutta la cerimonia e che tutto il mondo ha potuto vedere in diretta... Fuera Temer! Fuori temer! Via Temer, il presidente golpista del Brasile.

    martes, 2 de agosto de 2016

    Dialettica e alienazione in Karl Marx (Recensione di Dante Lepore)

    Dante Lepore, Associazione Culturale PonSinMor, Agosto 2010

    Recensione a: KARL MARX, L’alienazione, a cura di Marcello Musto, Donzelli ed., Roma, 2010. pp. 125, € 7,00

    Vedasi altri lavori di Dante Lepore

    Da alcuni anni si riscontra un interesse crescente per le opere di Karl Marx, che ricompaiono nelle librerie di tutto il mondo, accompagnate da una fioritura di studi su questo o quell’aspetto del grande rivoluzionario di Treviri, il quale vede finalmente prospettarsi l’edizione critica della sua opera, mai data sistematicamente alla stampa e lasciata in gran parte, quando era in vita, «alla critica roditrice dei topi».

    Questa antologia dell’editore Donzelli ha il pregio di essere curata da uno dei massimi studiosi di Marx, Marcello Musto, impegnato nell’edizione critica integrale delle sue opere. Essa è veramente «essenziale» (come indica il titolo della collana in cui è inserita), divulgativa e agile, ma al contempo rigorosa e aderente all’intero percorso della riflessione marxiana dal 1844 fino alla sua morte.

    Strage di Bologna 2 agosto 1980 (Enzo Apicella)

    Enzo Apicella, 01/08/2016

    Vedasi anche:

    Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...