miércoles, 18 de enero de 2017

U maggnà d’a mesèrje (Poesia in dialetto lucerino di Pasquale Zolla con traduzione in italiano)

Pasquale Zolla - Fonte: Lucera by night

Nu tembbane - Un timballo

U maggnà d’a mesèrje

Si ‘a lópe te pigghje è nd’i sakke
mòmmabbìje nge ne stanne, ‘na gròssa
maggnate te puje fà si nu póke
de fandasìje tine. Succiudéve
a mmè tanne kuanne krjature éve
è ‘a mammarèlla mìj’a chjamave
u maggnà d’a mesèrje pekkè ngustave
nind’è ‘na maggnate de sunne déve.
Pe pprime ‘a ‘ddóre de nu tembbane
de scevjòtte rusukarille kutte
ò furne, akkumbaggnate d’a ‘ddóre
d’u vine ka d’è kandine véne fóre.
Pe ssekònne nu pare de bbestèkke
d’arja frèsscke nustral’akkumbaggnate
d’a ‘ddóre de ‘na fèlle de pane sfurnate
d’a ‘Dórfe. Pe kkundurne è ‘a frutte
‘na uardate è bbangarèlle nghjazze
è kke l’ucchje tu te puje akkapà
tuttekuille ka te pjace. Pe nghjude
mbellizze a’ pastecciarìje vaje
de petetòne a ‘mmizz’ò lareghe
è tutte i ‘ddóre ggnòtte te puje
d’i durcètte ka nd’a vetrine stanne.
Pure si ‘na maggnate de sunn’éve
è u stòmmeke mmakand’arrumanéve,
kuillu maggnà k’a mesèrje me déve
me arrjalave tanda felecetà
ka mbaravise me paréve de stà!
Il cibo della miseria

Se la fame ti prende e in tasca
soldi non hai, una grande
mangiata puoi fare se un po’
di fantasia hai. Capitava
a me allorquando ero bambino
e la mia mamina lo chiamava
il cibo della miseria perché non costava
nulla e una mangiata da sogno ti dava.
Per primo l’odore di un timballo
di maccheroni croccanti cotti
al forno, accompagnati dall’odore
del vino che viene fuori dalle cantine.
Per secondo un paio di bistecche
d’aria fresca nostrana accompagnate
dall’odore di una fetta di pane sfronato
da Adolfo. Pe contorno e frutta
una sbirciata alle bancarelle in piazza
e con gli occhi puoi scegliere
tutto ciò che ti piace. Pe chiudere
in bellezza vai alla pasticceria
di scorreggione in piazza duomo
e puoi ingoiare tutti gli odori
delle paste che in vetrina sono esposte.
Anche se una mangiata da sogno era
e lo stomaco vuoto restava,
quel cibo che la miseria mi dava
mi regalava tanta felicità
che in paradiso mi sembrava di stare!
_________________

Para un blog es muy importante que el lector haga el esfuerzo de clicar en los botones sociales "Me gusta", "Tweet”, “G+”, etc. que están por debajo o a lado. Gracias.

Per un blog è molto importante che il lettore faccia lo sforzo di cliccare sui tasti social "Mi piace", "Tweet", “G+”, etc. che trovate qui sotto o a lato. Grazie

No hay comentarios :

Publicar un comentario

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...