sábado, 22 de noviembre de 2014

PERICOLO ZUCCHERO

Zucchero, sempre più pericoloso!


Fonte: HABLA CON GIAN, 22/11/2014

Le ricerche stanno fornendo risultati sempre più allarmanti relativamente al consumo esagerato di zucchero, che nasconde le proprie insidie in moltissimi alimenti apparentemente innocui, tutte le informazioni che seguono sono state tratte dagli studi effettuati da Università o Istituti scientifici la cui serietà è ben nota.

Anche se gli Stati Uniti detengono il primato nel consumo di zuccheri, la globalizzazione sta spingendo anche le altre nazioni a consumare in pratica le stesse tipologie di alimenti, con tutti vantaggi ed i problemi del caso, e tra questi uno dei principali inconvenienti deriva dall'eccessivo consumo di zuccheri, che purtroppo non causano soltanto l'obesità, ma sono anche fonte di una sterminata serie di problemi per il nostro organismo.

Uno degli errori di fondo nel quale cadono in molti è la convinzione che lo zucchero sia presente soltanto nei dolci, ma è un errore molto grave pensarlo, dal momento che lo zucchero è presente anche nelle bevande energetiche, nelle bibite, e può costituire in tal modo fino al 36% degli zuccheri totali assunti nel corso della giornata di un individuo.

Se le bibite sono "pericolose" in quanto ricche di zucchero, quelle gasate costituiscono un pericolo anche maggiore per il nostro organismo, secondo uno studio americano sembra infatti che esagerare con le bibite gasate ci porterà, con un aumento del rischio di ben il 30%, a dover poi combattere molto probabilmente con il diabete tipo 2.

Il fruttosio, molto usato come sostituto dello zucchero, può a sua volta avere effetti collaterali molto pericolosi per il nostro fegato, ma questo perchè il fruttosio naturale, che costituisce il dolce della frutta, viene profondamente modificato quando subisce i processi di produzione industriale, l'eccessiva raffinazione del prodotto infatti gli fa perdere fibre e nutrienti che aiutano il nostro corpo a gestire in modo corretto questo alimento, con il rischio di creare grossi problemi al nostro fegato, si sospetta infatti che il fruttosio sia tra i responsabili dell'accumulo di grassi nel fegato.

Una delle difficoltà a riconoscere lo zucchero riportato sulle etichette delle confezioni è costituita dai numerosi nomi che gli vengono attribuiti, sembra che ad oggi siano ben 61 le differenti denominazioni di questo alimento, ma stiamo parlando sempre della stessa cosa!

L'alto livello di zucchero nel sangue costituisce uno dei 5 fattori di rischio per le malattie cardiache, quelle del fegato ed il diabete, secondo il Journal of American College of Cardiology. L'insieme di questi problemi cronici vengono definiti "sindrome metabolica", ed uno dei segni caratteristici che interessano il nostro organismo è costituito dalla formazione di adiposità addominali in base alle quali la circonferenza del giro vita supera quello dei fianchi, se riscontrate su voi stessi questa circostanza è opportuno monitorare più attentamente la propria salute.

La quantità di zucchero giornaliera massima consigliata si aggira sui sei cucchiaini, in maniera che le calorie fornite da questo alimento restino al di sotto del 10% delle calorie totali assunte, in pratica in una dieta da 2000 calorie al giorno la quantità di zucchero totale non dovrebbe superare i 25 grammi, ma è facilissimo, con le "trappole" alimentari costituite dallo zucchero nascosto negli alimenti, superare questa quantità, nel caso degli americani la media di zucchero assunta giornalmente supera allegramente gli 80 grammi, ma ormai noi europei gli stiamo alle costole (purtroppo)!

Un altro dei problemi correlati all'eccesso di consumo di zucchero è costituito dai danni provocati al cervello, per il quale lo zucchero si trasforma in una vera e propria droga che viene richiesta in quantità sempre maggiori, innescando un giro infinito che può portare a conseguenze davvero gravi, per fortuna è però possibile rieducare il cervello svezzandolo e addestrandolo a consumare alimenti più sani, anche se questa non è la più facile delle cose da fare, e richiede una volontà davvero ferrea per riportare il cervello alla normalità!

E se pensate che limitando o eliminando del tutto il consumo di dolci e di bibite potrete risolvere il problema state sbagliando e anche di molto! Lo zucchero è oggi presente nel 74% dei prodotti alimentari presenti nei supermercati, dal pane alla pasta al sugo di pomodori, il difficile è comprenderlo leggendo le etichette ...

Oltre ai dati certi relativi ai danni provocati dall'eccesso di consumo di zucchero, i ricercatori stanno portando avanzi altri studi dai quali sembrerebbe emergere anche una relazione tra zucchero raffinato e alcune tipologie di tumori, inoltre lo zucchero sembra strettamente correlato anche con l'insorgere del morbo di Alzheimer mentre è certo che contribuisce grandemente all'invecchiamento precoce delle pelle, donne siete avvisate!


_________________

Para un blog es muy importante que el lector haga el esfuerzo de clicar en los botones sociales "Me gusta", "Tweet”, “G+”, etc. que están por debajo o a lado. Gracias.

Per un blog è molto importante che il lettore faccia lo sforzo di cliccare sui tasti social "Mi piace", "Tweet", “G+”, etc. che trovate qui sotto o a lato. Grazie

No hay comentarios :

Publicar un comentario en la entrada

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...