lunes, 30 de noviembre de 2015

La vitamina D è una buona prevenzione per il cancro; impedisce anche problemi cardiaci

Daniel Barker, Naturalnews, 20/11/2015 - Via Sa Defenza

Trascorrere del tempo all'aria aperta prendendo il sole è utile non solo per un'abbronzatura e l'aspetto sano conseguente, ma anche per la salute del vostro cuore. Gli studi hanno dimostrato che la vitamina D, che si ottiene principalmente attraverso l'esposizione ai raggi del sole, può aiutare a prevenire la malattia coronarica, l'infarto e l'ictus.

Uno studio recente sembra aver individuato gli esatti livelli di vitamina D nel sangue necessario per evitare problemi coronarici. Dr. J. Brent Muhlestein del Intermountain Medical Center Heart Institute di Salt Lake City, ha guidato la ricerca che è stata presentata recentemente presso l'American Heart Association 2015 Scientific Sessions.

30 novembre, Roma. Rete No War in presidio davanti alla RAI per la fine dell'export di armi italiane ai Saud e agli altri padrini di gruppi Jihadisti

Comunicato stampa Rete No War, 30/11/2015

Vedasi altri articoli riguardanti: Rete No War, Yemen e Arabia Saudita

Un gruppo di attivisti di Rete No War Roma ha tenuto oggi un presidio a viale Mazzini, Roma, per chiedere che la Rai, servizio pubblico, informi gli italiani a) sullo scandalo delle ingenti forniture di armi da parte dell'Italia all'Arabia saudita e b) sulla catastrofe che i bombardamenti della coalizione a guida saudita stanno provocando da mesi in Yemen.

Il regno dei Saud è, insieme alle altre petromonarchie, uno dei paesi padrini accertati di gruppi jihadisti in Siria, Iraq, Libia e Yemen e ormai in molti paesi...
Il regno dei Saud bombarda lo Yemen dallo scorso marzo, con migliaia i civili uccisi, impone un blocco navale che ostacola gli aiuti, distrugge infrastrutture civili in un paese poverissimo e annienta patrimoni dell'umanità. Il mondo dovrebbe indignarsi!

Il regno dei Saud, serial killer, decapita, lapida, mozza le mani. La legge 185/90 vieta l'esport di armi ai paesi in guerra e che violano i diritti umani.

domingo, 29 de noviembre de 2015

L'irripetibile occasione storica fallita!

35° anniversario del Terremoto dell'Irpinia 23 novembre 1980.

Quest'anno ricorre il 35° anniversario del terremoto del 1980. All'epoca, io ero un adolescente ingenuo e spensierato. Stavo seguendo in TV un incontro della seria A di calcio in un bar del mio paese, quando si verificò una delle catastrofi che più si sono impresse nella memoria storica e nell'immaginario collettivo delle popolazioni locali. 

Oggi ci siamo in qualche misura ridotti a rimpiangere e idealizzare il tempo vissuto prima del maledetto 23 novembre 1980. Un giorno orribile che, per una sorta di strano ed automatico meccanismo di rimozione inconscia, si tende quasi a derubricare dal calendario. Ma per le popolazioni che subirono la furiosa e devastante forza tellurica della Natura (non senza una correità politica e morale ascrivibile agli esseri umani), è una data impregnata di ricordi strazianti, di risvolti psicologici ed emotivi che hanno segnato intere esistenze personali. 

sábado, 28 de noviembre de 2015

Si prepara un intervento militare statunitense in Venezuela? Il giornalista Rafael Poleo parla di una imminente invasione del Venezuela

Attilio Folliero, Caracas 27/11/2015 - Aggiornato 28/11/2015

Vedasi: 

USA in "emergenza nazionale" contro il Venezuela
Campagna mondiale "Obama, ritira subito il decreto anti-Venezuela!"


Il giornalista venezuelano Rafael Poleo, della destra più estrema e reazionaria il 26 novembre ha pubblicato una serie di Twitter; in uno di questi segnala l'imminenza di una invasione militare internazionale in Venezuela, come quella della Repubblica Dominicana nel 1965. La Repubblica Dominicana nel 1965 fu invasa dalle forze statunitensi ed ovviamente quando il Poleo parla di una invasione internazionale in Venezuela si riferisce alle forze statunitensi.

Il teatro degli orrori di Casa Saud: fra droga e mercato della prostituzione

Mentre l’attenzione della maggioranza delle persone è – giustamente – rivolta alla Siria, in Arabia Saudita, nel silenzio dei mass media occidentali, il poeta palestinese Ashraf Fayadt, 35 anni, viene condannato a morte perché colpevole di aver scritto questi versi “Rifugiato: stare in fondo alla fila in attesa di un pezzo di patria/ Stare in piedi: attività che svolgeva tuo nonno senza sapere il perché / Quel pezzo di patria: sei tu / Patria: una tessera che si mette nel portafoglio / Banconote: pezzi di carta con l’effigia del re / Il ritorno: una leggenda che la nonna era solita raccontare”. 

viernes, 27 de noviembre de 2015

Cumana cumple 500 años (Coronel Hernán Márquez)

CNEL (GNB) Hernán Márquez, 27/11/2015 

500 AÑOS DE RESISTENCIA

La Ciudad de Cumaná en el estado Sucre-Venezuela, cumplió 500 años de resistencia este 27 de noviembre de 2015, en el acto central de su celebración se vio colmado de colorido y alegría, resonaron en su cielo los rugidos de los aviones de combate venezolanos, dando muestra de su poderío aéreo y capacidad de adiestramiento de sus pilotos para enfrentar a cualquier amenaza que atente contra la independencia y soberanía patria.

Un anno con Mago (Video)

Attilio Folliero, Caracas 27/11/2015

Si consiglia anche:
Un anno di Mago! Un anno con Mago! Mago arrivò il 20 novembre del 2014. 

L'arrivo di Mago (20/11/2014)

Quel pomeriggio, una signora che vive nel nostro stesso edificio si presentò alla porta del nostro appartamento. Ci informò che nel suo appartamento era entrato un pappagallo e pertanto venne ad informarci, pensando che quel pappagallo fosse il nostro. sapeva che noi avevamo un pappagallo e pertanto ha subito pensato che potesse essere il nostro, volato via.

Il nostro pappagallo, anzi i nostri due pappagalli, Portobello e Rocco, erano con noi, quindi quel pappagallo doveva essere di qualche altro. A quel punto la signora ci chiese se lo volevamo, se eravamo disposti a prendercene cura, magari momentaneamente, in attesa di trovare il legittimo proprietario visto che lei non sapeva come fare, come comportarsi. Io e mia moglie accettammo immediatamente; eravamo felicissimi di accogliere un altro pappagallo.

martes, 24 de noviembre de 2015

Emigrazione: Quando gli scafisti portavano gli italiani ...

Dante Lepore/Ponsimor
Articoli di Dante Leopre nel mio Blog - Dante Lepore in Facebook


Da prima ancora dei romani, dei veneziani e dei saraceni e fino all’800, i movimenti migratori sulle rive del Mediterraneo erano la norma, perché la specie umana è essenzialmente una specie che cammina, a dispetto di chi, come Salvini e la Santanché, vorrebbero gli umani fermi in una “casa loro”… che non c’è. 

Gli spostamenti di popolazioni raramente generavano drammi e tragedie di massa. Salvini e la Santanché forse lo ignorano, ma dall’800 gli “italiani”, che non ancora erano tali, cominciarono a sciamare in maniera consistente in più direzioni, e dove è possibile che emigrassero i calabresi?

17 Ottobre 1961, Il massacro di Parigi – La nuit oubliée ( A Parigi, un massacro in pieno centro, ma non quello di cui si parla oggi…)

Fonte: Aquiestoy, 17/10/2007



Quella “notte dimenticata” del 17 ottobre del 1961. Nella foto soldati francesi si mettono in mostra con una donna algerina catturata. Siamo ai tempi della guerra di liberazione in Algeria. 

Oggi voglio parlare di un avvenimento che, per una serie di eventi casuali,  ho conosciuto in questi giorni a Parigi e mi ha particolamente impressionato. Si tratta del massacro di centinaia di Algerini che volevano manifestare pacificamente per il centro di Parigi chiedendo l'indipendenza del loro Paese.

Si tratta del massacro di centinaia di Algerini che volevano manifestare pacificamente per il centro di Parigi chiedendo l’indipendenza del loro Paese.

lunes, 23 de noviembre de 2015

Argentina: El editorial del diario derechista "La Nación" celebra la victoria de Macri

Argentina. El impresentable editorial del diario derechista La Nación pidiendo la anulación de los juicios

El diario plantea que con la asunción de Mauricio Macri “es momento propicio para terminar con las mentiras sobre los años 70 y las actuales violaciones de los derechos humanos”. Advertencia: el contenido es nocivo para personas sensibles.

Sin más comentarios, a continuación la nota completa que apareció en la edición de este lunes 23 del diario centenario. Repetimos la advertencia: su contenido es nocivo.

El editorial completo


La senadora por Córdoba Norma Morandini escribió días atrás en estas páginas que la causa de los derechos humanos no se puede defender con mentiras. No se puede defender tampoco con nuevas violaciones de derechos humanos como está ocurriendo en el país.

domingo, 22 de noviembre de 2015

Elezioni in Argentina 2015. Aggiornamento in tempo reale

Attilio Folliero, Caracas 22/11/2015 - Aggiornamento continuo ed in tempo reale
Ultimo aggiornamento: 30/11/2015


 

Riepilogo
Mauricio Macri: 12.988.349
Daniel Scioli: 12.309.575

Macri ha vinto con 678.774 voti in più rispetto a Scioli

Voti scrutati: 100% - Macri 51,34%; Scioli 48,66%
Voti scrutati: 99,17% - Macri 51,40%; Scioli 48,60%

Sondaggio: Quanto tempo dura una normalissima lampadina se la lasciamo accessa 24 ore su 24?

Attilio Folliero, Caracas 22/11/2015

Invito a partecipare al seguente sondaggio. 
Ovviamente c'è un motivo per cui ho lanciato questo sondaggio. Lo spiegherò tra qualche giorno, dopo la fine dello stesso.

Giovane palestinese bruciato vivo da coloni sionisti

IRIB, 22/11/2015

Al Quds - Un giovane palestinese è stato bruciato vivo da un gruppo di coloni israeliani, nel nord dei territori occupati.

Lo riferisce la Press Tv. Il 22enne Fadi Hoosh, è morto dopo essere stato violentemente percosso e arso vivo dentro la sua auto dagli estremisti ebrei, nei pressi del villaggio Kafr Kanna, in Galilea, come ha scritto il Yedioth Ahronoth citando i testimoni. 

Comando Sud USA: "Riconosciamo la violazione dello spazio aereo del Venezuela"

Tito Pulsinelli/Selvas, 19/11/2015

Controllo aeronavale sulle elezioni del 6 dicembre

Il capo del Comando Sud dell'esercito USA ha ammesso che l'aviazione militare ha violato lo spazio aereo del Venezuela. Il generale John Kelly, rispondendo a una domanda del corrispondente di Associated Press, ha riconosciuto che la denuncia pubblica del governo del Venezuela è fondata. "Lo ammettiamo e ci scusiamo" ha detto il principale militare USA a carico delle operazioni nei Caraibi e Sudamerica.

La tardiva ammissione di responsabilità negli episodi di violazione dello spazio aero-navale del Venezuela, arriva abbinata al pretesto della lotta contro il narcotraffico. Il generale Kelly preferisce ignorare che il Venezuela ha abbattuto 126 velivoli della flottiglia "narcos", perchè dispone di una legge che autorizza a fermare con ogni mezzo il traffico di cocaina proveniente dalla Colombia.

sábado, 21 de noviembre de 2015

Grafene: i dieci modi che potrebbero cambiare il mondo (Da “Sa Defenza”)

Bryan Nelson/MNN, 18/12/2014
Traduzione all'italiano: Sa Defenza

Questo, supermateriale ultra-forte e ultra-sottile potrebbe produrre una rivoluzione tecnologica. Il Grafene potrebbe essere il materiale più utile al mondo. Anche se lo spessore è solo di un atomo di carbonio, è 100 volte più forte dell'acciaio, ed altamente flessibile. 

Da quando è stato isolato dai ricercatori, circa una decina di anni fa, l'elenco dei brevetti che coinvolgono il grafene è aumentato in modo esponenziale ogni anno. Esso è il supermateriale che può generare una rivoluzione tecnologica da cambiare il mondo.

Qui ci sono 10 invenzioni di grafene che si  vedranno nel prossimo futuro.

Carburante dall'aria

jueves, 19 de noviembre de 2015

Caratteri e novità della «guerra tra la gente», ovvero: il nemico è pur sempre in casa.

Dante Lepore/PonSinMor, Torino, 16/11/2015

La locuzione ricorrente nei media mainstream dopo l’attacco mortifero in vari luoghi pubblici di Parigi del 16 novembre 2015 è che questa «è guerra!», la stessa che uscì dalla bocca di Sarkozy (1), dopo il blitz alla redazione di Charlie Hebdo. L’insistenza, più che a scarsa convinzione o a incredulità, sembra volta a rendere accettabili i ben più micidiali bombardamenti che il governo francese stava preparando e le relative misure interne di «sicurezza» che dovranno piovere sul fronte della guerra di classe. Ora, come si concili l’emblema della nonviolenza inalberato col canto militaresco della Marsigliese e i 5000 morti civili causati dai primi bombardamenti per rappresaglia bisognerebbe pure spiegarlo, ma non lo farà nessuno come non lo fecero l’ottobre 1961 in occasione dei massacri di centinaia di algerini. Questa è una faccenda che però è necessario comprendere.

miércoles, 18 de noviembre de 2015

Francia consegnò fucili d'assalto ai terroristi

Selvas, 17/11/2015

Un tweet del ministro Laurent Fabius del 14 agosto 2014! "Sono armi sofisticate, saranno consegnate nelle prossime ore", twuittava il massimo esponente della politica estera dell'Eliseo.

I beneficiati della generosa donazione erano terroristi "moderati" o radicali? Il minimo che si possa dire oggi, è che si è trattato di una scelta infelice, dettata da una politica errata o contraddittoria. 

lunes, 16 de noviembre de 2015

L'attentato di Parigi e l'ipocrisia infinita dell'occidente

Attilio Folliero, Caracas 16/11/2015 - Aggiornato 17/11/2015

Prima di tutto la mia solidarietà ai familiari di tutte le vittime. Ancora una volta, con una immensa tristezza nel cuore e le lacrime agli occhi siamo costretti a commentare la morte di tanti esseri umani, di tante vite spezzate, di tante persone, soprattutto giovani andati a teatro o a ristorante per divertirsi, per passare una bella serata ed invece hanno incontrato la morte.

La sera del 13 novembre vari attentati sincronizzati hanno sconvolto Parigi: tre esplosioni nei pressi dello stadio, dove era in corso una partita tra Francia e Germania, in cui era presente anche il presidente francese, prontamente evacuato con un elicottero, e sei sparatorie in diversi luoghi pubblici di Parigi, la più cruenta delle quali all'interno del teatro Bataclan, dove sono rimaste uccise oltre cento persone. E' veramente triste dover assistere a simili fatti.

domingo, 15 de noviembre de 2015

76 buoni motivi per non mangiare zucchero

Fonte Curiosity2015 - Via  Compressa-mente, 05/09/2015

Vedasi anche: Pericolo zucchero

Secondo un nuovo studio, tra i tanti danni causati dallo zucchero, c’è anche il rischio di malattie cardiache e cardiovascolari. Vediamo perché è bene limitare l’assunzione di questo dolce nemico della salute e i quasi 80 motivi per farlo. 

Attenzione perché lo zucchero può uccidere, in molti e molti modi. LM&SDP

Zucchero killer. In molti ormai sono convinti che un’assunzione eccessiva possa intaccare in modo grave la salute. Eccesso di zuccheri è, per esempio, causa di eccitabilità e iperattività. Eccesso di zuccheri è legato al rischio di obesità – e dunque di diabete. …Eccesso di zuccheri è molto molto dannoso in tanti modi. Se volete farvene un’idea maggiore potete leggere la lista dei ben 77 danni che lo zucchero può causare alla salute, e non solo, redatta dalla dott.ssa Nancy Appleton, autrice del libro Lick the Sugar Habit e che trovate in calce all’articolo.

sábado, 14 de noviembre de 2015

2015: RECORD DI MORTI SUL LAVORO


DI LAVORO SI CONTINUA A MORIRE

In Italia è quindi in corso una vera e proprio guerra di classe in cui ogni anno migliaia di donne e uomini sono sacrificati nella ricerca del massimo profitto.

Nell’Italia “democratica” nata dalla resistenza, i lavoratori continuano a morire. La modernità del capitalismo continua a uccidere i lavoratori come nell’ottocento.

Nel 2015 diminuiscono i lavoratori occupati ma aumentano i morti sul lavoro. Nel nostro paeseogni anno avvengono più di un milione d’infortuni sul lavoro, 1.200 di questi sono mortali. Ogni giorno in Italia ufficialmente muoiono in media 3 lavoratori per infortuni sul luogo di lavoro e molti altri a causa delle malattie professionali, cifre volutamente sottostimate dal governo e dall’INAIL. Li chiamano omicidi “bianchi”, ma sono veri e propri crimini contro l’umanità che avvengono nel più assoluto silenzio dei media salvo quando la notizia può essere spettacolarizzata.

Arabia Saudita: blogger Badawi condannato a 1000 frustate e 10 anni di carcere sta male in carcere

IRIB, 13/11/2015

RIYADH (IRIB) – È in cattive condizioni di salute, in prigione, il blogger saudita Raif Badawi, condannato a 10 anni di reclusione e 1000 frustate per aver criticato la monarchia.

La moglie del blogger 31enne, Ensaf Haidar, ha riferito che il marito non si trova in buone condizioni di salute. La monarchia ha inflitto a Badawi la prima tranche di 50 frustate a Gennaio, ma ha dovuto fermarsi per via della condizioni di salute critiche del giovane.

La profezia di Netanyahu: Il terrorismo arriverà in Francia

Byoblu, Dailymotion, 13/11/2015

Aggiungi didascalia
La profezia di Netanyahu solo pochi mesi fa: "se non siete solidali con Israele, allora conoscerete anche voi queste tirannie. Il terrorismo verrà da voi!". Prima Charlie Hebdo, e ora questi nuovi attentati a Parigi.


“Non è la guerra di Israele è la vostra guerra è la guerra della Francia, perchè è la stessa guerra. Perché se riescono qui, ed è Israele ad essere criticata e non i terroristi, e se non siamo solidali allora questa peste di terrorismo verrà da voi. E’ una questione di tempo: verrà in Francia!” 

Parigi

Enzo Apicella, 14/11/2015

Vegetales

Attilio Folliero, Caracas 14/11/2015

Coliflor, Brocoli, repollo, remolacha, ajo, cebolla, espinaca y berro tienen efectos medicinales: frenan el crecimiento del cáncer, previenen la diabetes, curan el hígado graso y ayudan a adelgazar. Tienen muchos nutrientes.

Otros vegetales tienen menos nutrientes y son menos valiosos, como lechuga, celeri y pepino; estos no tienen fibra, vitaminas ni proteínas. Tampoco rábano y berenjena son muy nutritivos.

viernes, 13 de noviembre de 2015

Europa: Inconsistenza e subalternità della "sinistra neoliberista"

Tito Pulsinelli, 20/10/2015

Fonte: Selvas

Quel che ancora viene definita "sinistra" è tale solo perchè è una delle due ali del volatile predatore neoliberista. In realtà è un'unghia incarnata nel sistema reale di potere, nella fase finale in cui l'elite globalista tenta di annettersi quel che rimane della biodiversità naturale e umana.

L'ala mancina, in staffetta con la "concorrenza" dell'altro lato del marciapiede, dapprima subì e poi fece propria l'ultima ideologia totalitaria in circolazione, mantenuta in ibernazione. In nome del liberismo ha sacrificato lo Stato-sociale, ha cancellato i diritti collettivi per sostituirli con quelli individuali, ha privilegiato la banca sul lavoro e le ragioni dei grossisti del denaro contro i diritti sociali delle maggioranze e delle genti.

miércoles, 11 de noviembre de 2015

¡Que las abejas puedan vivir!

Fuente: Ecoportal.net via El Joropo, 11-11-2015
Las multinacionales químicas BASF, Bayer, Dow y Syngenta producen insecticidas neuroactivos altamente peligrosos de uso agrícola. Los llamados neonicotinoides eliminan además los insectos incluidas abejas y abejorros. También Monsanto y Dupond venden semillas tratadas con estas sustancias.

sábado, 7 de noviembre de 2015

6 NOVEMBRE 2015, RICORDANDO GIOVANNI PANUNZIO

Associazione Libera, Stato Quotidiano, 06/11/2015

Foggia. ”Il 6 Novembre 1992 veniva ucciso a Foggia Giovanni Panunzio, imprenditore edile. La storia di Giovanni Panunzio è nota: un costruttore che ha deciso di ribellarsi e rompere il silenzio che esisteva in quegli anni nel suo settore, uno dei più discussi e poco trasparenti della città. A Foggia la criminalità organizzata controllava pesantemente il settore dell’edilizia, in cui continua tutt’oggi a infiltrarsi.

Tanti conoscono la storia di Panunzio, ma sono ancora pochi quelli che seguono il suo esempio e denunciano. Sicuramente sono stati fatti tanti passi avanti e c’è un’attenzione particolare al tema del racket delle estorsioni, soprattutto da parte delle istituzioni e del mondo dell’associazionismo. Ma c’è ancora tanto da fare.

Ecco la condanna a morte che ci attende. Pubblicato il testo del TPP.

Claudio Messora, Byoblu, 06/11/2015

“Peggiore di qualunque cosa avessimo mai immaginato“. “Un atto di guerra al clima“. “Un omaggio all’agricoltura intensiva“. “Una condanna a morte per la libertà della rete“. “Il peggior incubo“. “Un disastro”. 

Questo è il tenore dei commenti di chi ha letto e studiato il testo del TPP, il fratello gemello del TTIP, l’accordo di libero scambio commerciale tra Usa e Ue, negoziato in segreto, di cui vi ho parlato mercoledì sera a La Gabbia.

viernes, 6 de noviembre de 2015

Architetti & Ingegneri sconvolgono gli USA: “Le tre Torri distrutte da cariche esplosive”

La copertina del dossier degli Architetti & Ingegneri
L’articolo che segue è tratto dalla “penna digitale” di Rino Di Stefano, uno dei pochi giornalisti professionisti fuori dal coro. L’informazione mainstream infatti mantiene un servile silenzio assoluto (da vera e propria colonia americana) su tutti i dubbi e le prove schiaccianti che smentiscono  la versione ufficiale dell’11 settembre 2001. M.P.

Presentato nel settembre 2015 il dossier di 56 pagine “Oltre la Disinformazione” sulla demolizione controllata del WTC di New York l’11 Settembre 2001 a cura di Rino Di Stefano

Sono 2363 i professionisti americani che chiedono al Congresso una nuova indagine indipendente dal Governo e dalla politica

Le Torri del World Trade Center di New York non sarebbero state distrutte dall’impatto di due aerei di linea, bensì da un’operazione di demolizione controllata condotta con esplosivi militari a base di nano-termite

miércoles, 4 de noviembre de 2015

Venezuela: Canasta Básica Familiar llega en casi 100.000 bolivares segun Cendas-FVM

Attilio Folliero, Caracas 04/11/2015
El Centro de Documentación de Análisis Social de la Federación Venezolana de Maestros (Cendas-FVM) asegura que la Canasta Básica Familiar (CBF), por una familia de 5 personas, en el mes de septiembre ha llegado a 97.291,86 Bolívares, con lo cual está cerca de superar la barrera de los 100.000 bs.
En el ultimo año, entre septiembre 2015 y septiembre 2014, la canasta básica, constituida por 58 productos, se disparó 283,3%, pasando de Bs 25.388,96 de hace 12 meses a los actuales Bs 97.291,86; solamente en el ultimo mes, entre agosto y septiembre, la CBF subió del 23,8%. En definitiva la Canasta Básica por una familia de 5 persona equivale a 13,1 salarios mínimos.

martes, 3 de noviembre de 2015

Un nano-robot di Dna che cammina nel corpo umano

IRIB, 03/11/2015

Cammina come una persona, mettendo in fila un passo dopo l'altro: è il primo nano-robot di Dna capace di muoversi da solo in qualsiasi direzione, anche su superfici sconnesse.

Composto da un'unica molecola di Dna, ha due 'gambe' unite da un 'dorso', e in futuro potrà viaggiare nel corpo umano alla ricerca di cellule tumorali da segnalare o distruggere. Lo hanno realizzato i ricercatori dell'Università del Texas ad Austin, che ne illustrano le caratteristiche sulla rivista Nature Nanotechnology

Il Colpo di Stato Silenzioso a Lisbona

Jacques Sapir, RussEurope/Voci dall'estero, 25 ottobre 2015

Dopo Pritchard, anche il prof. Sapir denuncia i recenti avvenimenti in Portogallo, dove, in nome dei mercati e delle istituzioni europee, il volere dell’elettorato è stato ignorato contro ogni norma democratica (il Presidente ha deciso di non dare il mandato per formare il governo a una coalizione di sinistra, nonostante questa abbia ottenuto la maggioranza assoluta). Nel finale Sapir preme per un coordinamento a livello europeo di tutte le forze che si battono per il recupero della sovranità democratica. 

Il Portogallo è stato vittima, nei giorni scorsi, di un colpo di stato silenzioso organizzato dalla classe dirigente europeista del suo paese [1]. Si tratta di un evento particolarmente grave. Esso si verifica in un modo che ricorda il golpe condotto contro il governo greco tramite la combinazione di pressioni politiche da parte dell’Eurogruppo e pressioni economiche e finanziarie da parte della Banca Centrale Europea. Esso conferma la natura profondamente anti-democratica non solo della zona euro, ma anche, e ce ne dobbiamo rammaricare, della stessa Unione Europea.

I risultati delle elezioni portoghesi
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...