sábado, 10 de enero de 2015

L'intelligenza delle scimmie e la stupidità di alcuni turisti

Attilio Folliero, Caracas 09/01/2015

Per capodanno ho passato una settimana di vacanze alle terme "Las Trincheras", nella regione Carabobo, in Venezuela.  Io e mia moglie ci andiamo spesso, ogni volta che possiamo. Il luogo è stupendo, immerso nel verde. In questo posto ci sono anche delle scimmie, che vivono in totale libertà. Alcuni turisti "stupidi" (secondo me) a volte si lamentano perché le scimmie cercano di impossessarsi di alcuni loro oggetti o del cibo, panini, buste di patatine, bottiglie d'acqua, ecc.; oggetti lasciati incustoditi sulle sedie a sdraio dai turisti. 

Quando vedo queste scimmiette scendere dagli alberi e cercare di impossessarsi degli oggetti dei turisti, mi ricordo sempre dell'orso Yoghi dei cartoni animati che a Yellowstone cerca di impossessarsi dei cestini con la merenda dei turisti.

Le scimmie sono nel loro ambiente; siamo noi, i turisti, gli estranei che andiamo a disturbarli. Purtroppo alcuni turisti, egoisti ed ipocriti non riescono a capire che sono loro gli estranei e protestano con l'amministrazione.

Le scimmie, come tutti gli esseri viventi, hanno fame, hanno sete e quando vedono nel loro territorio, nel loro ambiente cibi e bevande, tra l'altro lasciati incustoditi su delle sedie a sdraio, cercano di prenderli. E' naturale. 

Le scimmie cercano ovviamente cibo, ma a volte prendono quello che trovano, magari il cellulare, per poi buttarlo quando si accorgono che non si può mangiare; a volte aprono le borse. A me, una volta hanno preso un costume da bagno che avevo lasciato ad asciugare su una sedia a sdraio. Non mi sono arrabbiato perché ero cosciente di aver commesso io uno sbaglio, nel credere che le scimmie fossero interessate solamente al cibo. Per la cronaca, il costume venne recuperato dal personale delle terme e mi fu riconsegnato lavato e stirato.

Questa volta ho assistito ad una scena che mi ha "commosso" e mi ha fatto riflettere. Mi sono accorto che una di queste scimmie, un cucciolo, aveva sete; cercava disperatamente acqua; mi avvicino e le do una bottiglia d'acqua minerale (senza il tappo ovviamente). La scimmia quando prende in mano la bottiglia si accorge che dentro c'è l'acqua, ma non sapendo bere dalla bottiglia, si ingegna per riuscire a bere: butta a terra la bottiglia, l'acqua fuoriesce e comincia a berla dal pavimento (Foto 1). 

Foto 1: la scimmietta non sa bere dalla bottiglia; la butta a terra, l'acqua fuoriesce e la beve dal pavimento.
Mentre questo cucciolo di scimmia sta bevendo, arrivano altre due scimmie, più grandi ed anch'esse assetate. Una delle due prende la bottiglia dal pavimento, letteralmente la ruba, scappa, inseguita dalle altre due, poi si ferma e comincia a bere come fanno gli uomini, ossia portando la bottiglia alla bocca (Foto 2, 3 e 4). 

Evidentemente questa scimmia più grande, più esperta aveva osservato gli uomini bere. Dopo aver placato la sete, va via con la bottiglia fra la coda; per andare via ed arrampicarsi utilizza mani e piedi e con la coda si porta la bottiglia (Foto 5).

Le scimmie sono esseri intelligenti, come tanti altri animali, tipo i cani, i delfini, i pappagalli...

Purtroppo ci sono degli animali che si credono intelligenti e non lo sono; mi riferisco a quelle bestie di turisti che protestano con l'amministrazione perché si sentono disturbati dalle scimmie.

Foto 2

Foto 3

Foto 4

Foto 5: Dopo aver placato la sete, la scimmia va via con la bottiglia presa con la coda
_________________

Para un blog es muy importante que el lector haga el esfuerzo de clicar en los botones sociales "Me gusta", "Tweet”, “G+”, etc. que están por debajo o a lado. Gracias.

Per un blog è molto importante che il lettore faccia lo sforzo di cliccare sui tasti social "Mi piace", "Tweet", “G+”, etc. che trovate qui sotto o a lato. Grazie

2 comentarios :

  1. Saremo sempre stupidi rispetto a qualcun altro soprattutto se l'altro è una scimmia :-)

    ResponderEliminar
  2. Aggiornamento: Purtroppo hanno portato via tutti gli animali da questo posto stupendo, incluse le scimmiette. Era bellissimo fermarsi ad ammirarle, ammirare le loro acrobazie, era uno spettacolo. Purtroppo le proteste di certi turisti benpensanti, che si sentivano "minacciati" hanno convinto i proprietari a sfrattare le scimmiette. Erano nel loro habitat, libere di scorazzare da un albero all'altro ed ora chissa' dove le hanno portate, in qualche zoo, in qualche recinto, per loro comunque un carcere. L'uomo si sente superiore, è arrogante, pensa solo a se stesso, ma in fondo è stupido; sta distruggendo la natura, sta facendo estinguere animali e piante. Fortunatamente non tutti sono degli esseri schifosi. In Venezuela, all'isola Margarita, Penisola Macanao c'è un ristorante dove l'attrazione sono are e pappagalli; i turisti vanno appositamente in questo ristorante per mangiare assieme a questi splendidi uccelli, ovviamente liberi e vanno a mangiare nei piatti dei clienti. I clienti sono felicissimi di vedere, toccare questi uccelli; farsi una foto assieme. Io ho 3 pappagalli e posso dire che sono degli animali che amano lavarsi tutti i giorni, sono puliti, non hanno malattie; il mio Portobello ha piu' di 12 anni e non si e' mai ammalato, mai ha avuto bisogno del veterinario; si lava spesso; cibo sempre fresco; puliamo continuamente dove sta piu' spesso; pulizia, acqua e cibo sempre fresco e' fondamentale per assicurare a questi animali una buona salute ed una lunga vita. Anche in natura questi animali amano lavarsi spesso, e stare puliti; per cui non c'e' percolo se in quel ristorante mangiano nel piatto dei clienti.

    ResponderEliminar

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...