miércoles, 14 de enero de 2015

Il presidente della Repubblica italiana, Giorgio Napolitano, ha deciso di ritirarsi

Attilio Folliero, 14/01/2015


Una caricatura di Enzo Apicella per ricordare le dimissioni da Presidente della Repubblica di Giorgio Napolitano. Apicella lo definisce il peggior presidente italiano. Non sappiamo chi sia veramente il peggiore (è un compito arduo perchè in fondo quasi tutti i presidenti italiani meritano tale onorevole titolo), ma indubbiamente Napolitano è tra i favoriti.

Da sempre al servizio dei poteri forti e delle classi dominanti, l'ex fascista (iscritto al GUF, Gruppo Universitario Fascista), l'ex comunista (iscritto al Partito Comunista Italiano, l'unico "comunista" amatissimo dagli statunitensi), l'ex democratico (Partito Democratico), l'ex prete (così era soprannominato) a 90 anni suonati (è nato il 25 giugno del 1925) va in pensione.
Napolitano passerà alla storia come il presidente "più obbediente", capace di obbeddire senza batter ciglio a tutti gli ordini che gli arrivavano dall'alto. Il suo capolavoro: Monti, Letta e Renzi, gli ultimi tre capi del governo italiano, non eletti da nessuno ma imposti da Napolitano per ordine dei suoi superiori gerarchici.

Finalmente, caro Napolitano vai a passeggiare in pace; e stai pur tranquillo che la maggioranza del popolo italiano non ti rimpiengerà.
_________________

Para un blog es muy importante que el lector haga el esfuerzo de clicar en los botones sociales "Me gusta", "Tweet”, “G+”, etc. que están por debajo o a lado. Gracias.

Per un blog è molto importante che il lettore faccia lo sforzo di cliccare sui tasti social "Mi piace", "Tweet", “G+”, etc. che trovate qui sotto o a lato. Grazie


5 comentarios :

  1. Gracias Attilio! Vivo en Italia y puedo confirmar que Napolitano fue un esclavo de los EeUu. Lo que fue mas terible para mi fue que elò apoyò masivamente la verguenza de la guerra Otan contra Libia. El fue el politico que mas presionò, en la primera fase, con tonos apocatilicos, "tenemos que salvar al pueblo libio"!! Si piensas que el art 11 de nuestra constitucion rechaza la guerra de manera absoluta, y que el presidente tiene que ser el garante de la Constitucion, tengo una palabra para el: illegal!!! (si digo criminal, voy a tener problemas). Marinella Correggia, Red No War Italia

    ResponderEliminar
    Respuestas
    1. La prensa italiana, la oficial, toda junto elogia el presidente Napolitano. "Aplausos y gracias" por todo lado, nadie recuerda de cuantas veces el garante de la constitución, el Presidente de la República, ha sido el primero en violarla; el caso que tu nombras es emblemático. Hasta se ha llegado a una sentencia de la corte constitucional por la cual es ilegal el mismo presidente Napolitano, elegido por un cuerpo electoral a su vez elegido con una ley declarada inconstitucional, firmada por el mismo napolitano en su primer mandado. Y ni hablar del nombramiento de los últimos 3 jefes de gobierno! Esto para quedar al ámbito constitucional. Pero lo que mas quiero poner a la atención de este personaje son los otros aspectos: haber operado siempre bajo mando de EEUU y poderes fuertes.

      Eliminar
  2. Ti do una notizia bomba folliero, nel ventennio c'era solo l'universita' fascista
    Al limite io mi ricorderei del repubblichino VOLONTARIO DARIO FO invece di lasciarsi andare a questa diarrea mentale, c'e' l'imodium sai?

    ResponderEliminar
  3. aprobacion ste due palle pelose
    e il solito pattume cospirazionista, il moon landing e' un "falso" ( ma chi frequenti follie', mazzucchino ? ), le scie chimiche insomma un bel specimen non si fa mancare nulla; e ovviamente, le troiate sulla Shoah
    un personaggino a modo, insomma
    cazzo anche di morte t'hanno minacciato, su, tira fuori l'iban che qualche mentecatto due euri te li manda
    ( sara' una lontana parentela con gianni "le sparo piu' grosse che posso" lannes ? chi lo sa )

    ResponderEliminar
  4. Max cady o anonimo (tanto e' lo stesso), nel ventennio, come dici tu, i GUF erano "gruppi ad iscrizione su base esclusivamente volontaria" (lo riporta perfino wikipedia, http://it.wikipedia.org/wiki/Gruppo_universitario_fascista). L'universita' ovviamente era fascista, ma non era obblogatorio iscriversi ai GUF. Ma il problema non e' il fatto di essere iscritto o no ai GUF o agli altri partiti di cui ha fatto parte il nostro... Il problema è il tipo di politica svolto durante tutta la sua vita. Per il resto non meriti una risposta; da quello che scrivi, qualsiasi lettore puo' comprendere facilmente il tuo livello di alienazione.

    ResponderEliminar

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...