jueves, 1 de mayo de 2014

Venezuela: Primo maggio aumenta il salario

Attilio Folliero, Caracas, 01/05/2014

Oggi in Venezuela aumenta il salario minimo (e le pensioni al minimo) del 30%; era già aumentato a gennaio. Qualcuno parla di inflazione alta in Venezuela, ma francamente l'inflazione non rappresenta un problema quando c'è un meccanismo (che in Italia si chiamava scala mobile) che consente ai lavoratori, ai salariati, ai pensionati di non essere penalizzati, cioè di recuperare ciò che si perde con l'inflazione. Sono le cose sempre taciute dai propagandisti in servizio permamente nei canali e nelle redazioni italiane.


L'inflazione aumenta per esempio del 50%, se anche lo stipendio aumenta del 50% (o più) l'inflazione non rappresenta un problema. Il problema c'è nei paesi come l'italia, dove l'inflazione si presume che non esista ed invece è al 2/3% annuo ed i salari sono bloccati da dieci anni o diminuiscono; ciò significa che a botta di 2% o 3% all'anno la perdita del potere di acquisto del salario è enorme.
_________________ 

Para un blog es muy importante que el lector haga el esfuerzo de clicar en los botones sociales "Me gusta", "Tweet”, “G+”, etc. que están por debajo o a lado. Gracias.

Per un blog è molto importante che il lettore faccia lo sforzo di cliccare sui tasti social "Mi piace", "Tweet", “G+”, etc. che trovate qui sotto o a lato. Grazie

4 comentarios :

  1. Egregio signore, lei vive a Caracas? La spesa gliela danno gratis come a tutti i dirigenti del psuv? Guadagna di piu' della "canasta basica" che ruota intorno ai 30.000 bolivares con una inflazione che si sta avvicinando al 100% ( e pensi che in Italia, se quest'ultima aumenta del 0,01% scoppia la guerra)?

    ResponderEliminar
  2. Egregio anonimo io vivo a Caracas e per sua informazione nessuno mi passa la spesa gratis e tanto meno sono un dirigente del psuv e se proprio ci tiene a saperlo non sono ne' iscritto ne' simpatizzante di questo partito, equiparabile al partito dei pataracchi in Italia. Con uno stipendio di 5.000 bs (o adesso di 6/7.000 bs) non si vive neppure una settimana. Con 30.000 bs al mese (che e' una somma che prende solo una ristretta parte) si vivacchia, si mangia, ma difficilmente per esempio ci si puo' permettere di andare ad un ristorante una volta al mese. Per sua informazione qua l'inflazione al 100% e' quella che fornisce il governo, calcolata sui prodotti della canasta basica, dei quali almeno la meta' non si trova che al mercato nero. Per esempio il caffe che nominalmente dovrebbe costare attorno a 100 bs (non so piu' il prezzo perche e' da un anno che non lo vedo), in realtà si trova solo al mercato nero e anon meno di 1.200/1.500 bs. La guerra o meglio i disordini non scoppiano per l'inflazione, ma se la gente muore di fame. Se ad esempio ci fosse inflazione reale al 100% e lo stipendio aumenta realmente del 100%, non c'e' nessun problema. Il problema e' se l'inflazione aumenta fortemente e lo stipendio non aumenta. In quanto all'italia se l'inflazione nominale aumenta dello 0,01% come dice lei, ma una persona non ha neppure uno stipendio possono aversi disordini sociali. Se i negozi sono pieni di merci ed a prezzi bassi, bassissimi, ma una persona disoccupata o con salari da fame non riesce a comprare i prodotti neppure se sono a prezzi bassissimi, significa che si muore di fame lo stesso.Cordiali saluti.

    ResponderEliminar
    Respuestas
    1. La ringrazio per aver risposto, mil mio nome e' Luigi e sono rimasto meravigliato quando Lei ha scritto che la inflazione non e' un problema e poi mi elenca tutte le mancanze croniche degli alimenti che non si trovano. E in definitiva quella che in Italia chiamavano scala mobile, qui non esiste, esiste la elemosina mobile (30% di aumento alla gente in due tranche e 75% alle forne nazis che gli servono per sgovernare)

      Eliminar
  3. Caro Luigi, ho detto che l'inflazione non sarebbe un problema se per esempio fosse del 100% all'anno e gli stipendi aumentassero realmente del 100% all'anno; ma il problema e' che l'inflazione dichiarata, quella ufficiale e' lontanissima dalla realtà. Se lei vive in Venezuela (come mi sembra di capire) lo sa bene. L'altro giorno ho comprato 6 rotoli di carta igienica da 20 cm di diametro (non i piccoli, ma neppure i grandi) mi sono costati 3.000 bs. Come si fa a vivere con 6.000 bs? Un Kg di caffe costa almeno 1.500 bs. E cosi tutto il resto. Ieiri e' aumentato il salario minimo del 20%,. ma oggi tutti i prezzi stanno aumentando del 50%. Un esempio: al negozio sotto casa la settimana scorsa ho comprato formaggio grattugiato (100 grammi) a 140 bs. Oggi stava a 210, aumento del 50%!

    ResponderEliminar

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...