martes, 2 de diciembre de 2014

Ingegnere della NASA ammette che l’uomo non è mai andato sulla Luna?

Attilio Folliero, Caracas 02/12/2014 - Aggiornato 13/09/2015

Mentire è manipolare, veritare è rivoluzionare
In un video della NASA (1) dove si illustrano le caratteristiche della nuova nave spaziale “Orion”, l’ingegenre Kelly Smith parlando dell’attraversamento delle Fasce di Van Allen, attraversamento necessario per uscire dall'atmosfera terrestre, dice (testuali parole, nel video a partir del minuto 3): “Nell’allontanarci dalla Terra, passeremo attraverso  le Fasce di Van Allen, un’area di pericolose radiazioni. Radiazioni come queste possono danneggiare i sistemi di guida, i computer di bordo, o gli altri dispositivi elettronici presenti sulla nave spaziale Orion. Naturalmente, dobbiamo passare attraverso questa zona pericolosa due volte, una volta all’andata ed un’altra al ritorno. Orion però ha una protezione, la schermatura sarà messa alla prova quando il veicolo attraverserà la zona delle radiazioni. I sensori di bordo registreranno i livelli di radiazione per gli studi degli scienziati. Dobbiamo risolvere questi problemi prima di inviare le persone attraverso questa regione dello spazio” (2).



Il video completo della NASA a questo indirizzo: https://www.youtube.com/watch?t=99&v=KyZqSWWKmHQ
Questo ingegnere della NASA, in poche parole sta dicendo che considerata la pericolosità delle radiazioni presenti nella zona delle Fasce di Van Allen, prima di far passare la nave spaziale Orion con persone a bordo attraverso questa zona dello spazio, saranno effettuati test di prova senza persone.

Le radiazioni presenti nelle Fasce di Van Allen sono mortali per l’uomo e pericolose per gli strumenti a bordo. Per questo motivo la nuova nave Orion è stata provvista di una protezione, di una schermatura che inizialmente sarà testata senza persone a bordo: Orion passerà attraverso le Fasce ed i sensori di bordo misureranno le radiazioni.

Si presume, che la NASA abbia mandato il primo uomo sulla Luna oltre 45 anni fa, il 20/07/1969 ed oggi a quasi mezzo secolo di distanza ci viene a dire che attraversare le Fasce di Van Allen è pericoloso per l’uomo e per gli strumenti di bordo; ci viene a dire che per poter attraversare quelle fasce con una navicella con uomini a bordo bisogna prima risolvere i problema della schermatura! Proprio in vista della risoluzione di questi problemi, la nuova navicella spaziale “Orion” è provvista di protezione e schermature adeguate; inoltre trattandosi dei primi test, attraverserà le Fasce di Van Allen senza uomini a bordo.

Dopo averci mentito per quasi mezzo secolo che almeno una quindicina di uomini abbiano attraversato le Fasce di Van Allen durante i presunti viaggi alla Luna delle missioni Apollo, adesso la NASA comincia a parlare della pericolosità di tali fasce.

Per la prima volta un ingegnere della NASA sta veritando circa i viaggi alla Luna? Noi riteniamo che i viaggi alla Luna siano stati solamente una messa in scena e come spiegavamo in un nostro articolo “l’uomo non è mai andato sulla Luna e non è mai uscito dall’atmosfera terrestre” (3) propio per l’invalicabile (con la tecnologia attuale o di quando 45 anni fa pretesero andare sulla Luna) presenza delle Fasce di Van Allen, altamente radiattive. Tra l’altro, stiamo preparando il seguito di quell’articolo, in cui apporteremo altri dati, prove di altri scienziati che confermano la messa in scena della NASA circa i viaggi spaziali. I Viaggi alla Luna non sono mai avvenuti.

Attilio Folliero, Caracas 2/12/2014

(1)  Video della NASA pubblicato in Youtube l’8 di ottobre del 2014, “Orion: Trial By Fire”, Url: https://www.youtube.com/watch?v=KyZqSWWKmHQ;
(2)  Riportiamo il testo in inglese che si ascolta nel video, a partire del minuto 3: “As we get further away from Earth, we will pass through the Vann Allan Belts, an area of dangerous radiation. Radiation like this can harm the guidance systems, onboard computers, or other electronics on Orion. Naturally, we have to pass through this danger zone twice, once up and once back. But Orion has protection, shielding will be put to the test as the vehicle cuts through the waves of radiation. Sensors aboard will record radiation levels for scientists to study. We must solve these challenges before we send people through this region of Space.
(3)  Attilio Folliero, “El hombre nunca fue a la luna y nunca salió de la atmósfera terrestre. Primera parte”, Url: http://umbvrei.blogspot.com/2014/10/el-hombre-nunca-fue-la-luna-y-nunca.html

_________________ 

Para un blog es muy importante que el lector haga el esfuerzo de clicar en los botones sociales "Me gusta", "Tweet”, “G+”, etc. que están por debajo o a lado. Gracias.

Per un blog è molto importante che il lettore faccia lo sforzo di cliccare sui tasti social "Mi piace", "Tweet", “G+”, etc. che trovate qui sotto o a lato. Grazie

2 comentarios :

  1. all'autore dell'articolo sfugge il fatto che non si sia mandata in orbita la capsula dell'Apollo, già abbondantemente testata e affidabile ma una nuova capsula, con nuove apparecchiature (e la miniaturizzazione degli strumenti li ha resi più vulnerabili alle radiazioni), nuovi materiali e schermature differenti. Come lo stesso ingegnere del video dice ogni nuovo apparecchio va testato sul campo, poco importa se le stesse cose erano già state provate e riprovate in passato. Stessa cosa viene fatta con qualsiasi oggetto prodotto, altrimenti non avrebbero più alcun senso i crash test su ogni nuovo modello di auto o i voli di prova su ogni nuovo aereo progettato. I test per la cronaca sono stati superati, ad ulteriore prova che le fasce di Van Allen possono essere attraversate senza problemi.

    ResponderEliminar
    Respuestas
    1. Non potevamo assolutamente credere che i test non fossero stati superati :)) figuriamoci se nel prossimo futuro non partiremo verso remoti luoghi e chissà che troveremo lassù che ci porterà molto bene e pace.
      Nel frattempo si stanno preparando le aree dove piazzare le telecamere le luci e tanto di ambiente asettico senza vuoto, nonchè tutte spaziali nuova di zecca tutte luccicanti affinchè l'essere umano pecora possa invidiare e essere orgogliosa di cotanta scienza atta a salvare l'uomo da se stesso e poter sognare una vita migliore in un altro pianeta.
      Le risorse nel frattempo che ruberete alla Terra e agli uomini pecora (è chiaro che il rispetto per la pecora è grande, tanto per farmi capire) non avranno uguali per quest'ennesima schifosa messa in scena! Un giorno verrete scoperti e allora pagherete tutto!

      Eliminar

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...