miércoles, 28 de junio de 2017

Venezuela: Attaccato il Ministero degli Interni ed il Tribunale Supremo (Scalata golpista)

Fonte: Selvas, 28/06/2017

Coriolanis. Da un elicottero che volava sopra la sede del Tribunale Supremo di Giustizia (TSJ) e sul Ministero degli Interni, sono state lanciate alcune granate e sparate varie raffiche. Immediatamente è scattato il piano di sicurezza. Sul cielo di Caracas si sono levati in volo aerei Sukhoi.

Alla guida dell'elicottero vi era l'ispettore Oscar Perez, appartenente a un reparto speciale, noto come attore e produttore di un film thriller. Non si tratta di un generico "poliziotto", come è stato presentato dalle agenzie. Era il pilota di fiducia dell'ex generale Rodriguez Torres.

La settimana scorsa, l'ex ufficiale è rimbalzato in primo piano, non più come un conciliante e cauto aderente alla fronda moderata dell'opposizione, ma come collaboratore attivo della DEA. E' stato diffuso un documento trafugato dall'agenzia antinarcotici degli Stati Uniti in cui il profilo di Rodriguez Torres era quello di un collaboratore attivo dei "servizi".

Le granate sganciate contro la massima istanza della magistratura costituiscono chiaramente un'azione terrorista, ha denunciato a reti unificate il presidente Maduro. L'esortazione -via istagram- del pilota alla popolazione a intensificare i blocchi stradali, le violenze che ormai non escludono il linciaggio degli avversari, e persino l'attacco alla proprietà privata, rivelano l'urgenza di impedire ad ogni costo  il referendum per modificare la costituzione. 

In tal senso, è indicativo che i tumulti scatenati l'altro ieri nella città di Maracay, stanno a indicare una scalata: non solo i negozietti, ora incendiano e saccheggiano grandi catene di supermarket, centri commerciali e "grandi superfici". I vandali sono stati trasportati da comuni limitrofi e da altre città, non sono di Maracay, sostengono vari  testimoni oculari. Non hanno osato entrare nei quartieri popolari, roccaforti del chavismo. Si piazzarono negli snodi stradali e lungo i principali viali di accesso alla città, per impedire la circolazione degli alimenti provenienti dalla regione agricola del Guarico.

La MUD, ossia il contenitore delle opposizioni, è fortemente ostile al referendum (che -nel 2016!- era un suo obiettivo) e non nasconde di voler impedire ad ogni costo la votazione di fine luglio. Perchè? Il ritornello della "frode elettorale" non è convincente, visto che nessuno cancellò la loro vittoria nelle legislative,  Per la prima volta dopo 18 anni, ottennero la maggioranza dei deputati. Come pure la presidenza di varie regioni.

Un altro punto interrogativo, senza risposta convincente: se davvero hanno uno straripante sostegno della maggioranza di cittadini "stanchi di dittatura", perchè rinunciare a partecipare al referendum? Non si tratta di un'elezione qualsiasi, ma della possibilità concreta di cambiare o riscrivere -tutta o parte- della nuova costituzione. 

E' una contraddizione irrisolta che alimenta dubbi circa la reale consistenza del consenso vantato o millantato. Promuovere o incoraggiare tumulti che hanno lasciato sul terreno 80 vittime, conferma che l'unica politica perseguita rimane quella oltranzista del "tanto peggio tanto meglio". Inseguire il miraggio immediatista di vane "scorciatoie" coincide con il neopinochetismo rieditato in Brasile e Argentina. E' una impazienza antipolitica, impropria per politici che si richiamano al moderatismo di centro-destra. Avallare il lancio di ordigni su un Tribunale Supremo di Giustizia, rende impossibile evitare l'accusa di terrorismo. 
_________________ 

Para un blog es muy importante que el lector haga el esfuerzo de clicar en los botones sociales "Me gusta", "Tweet”, “G+”, etc. que están por debajo o a lado. Gracias. 

Per un blog è molto importante che il lettore faccia lo sforzo di cliccare sui tasti social "Mi piace", "Tweet", “G+”, etc. che trovate qui sotto o a lato. Grazie

No hay comentarios :

Publicar un comentario

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...