lunes, 30 de noviembre de 2015

La vitamina D è una buona prevenzione per il cancro; impedisce anche problemi cardiaci

Daniel Barker, Naturalnews, 20/11/2015 - Via Sa Defenza

Trascorrere del tempo all'aria aperta prendendo il sole è utile non solo per un'abbronzatura e l'aspetto sano conseguente, ma anche per la salute del vostro cuore. Gli studi hanno dimostrato che la vitamina D, che si ottiene principalmente attraverso l'esposizione ai raggi del sole, può aiutare a prevenire la malattia coronarica, l'infarto e l'ictus.

Uno studio recente sembra aver individuato gli esatti livelli di vitamina D nel sangue necessario per evitare problemi coronarici. Dr. J. Brent Muhlestein del Intermountain Medical Center Heart Institute di Salt Lake City, ha guidato la ricerca che è stata presentata recentemente presso l'American Heart Association 2015 Scientific Sessions.


Da Medical News Today: 

Gli individui che non ottengono abbastanza vitamina D attraverso la dieta, fonti o esposizione al sole hanno spesso carenza di vitamina D, quando i livelli di vitamina nel corpo sono troppo bassi; il livello di vitamina D nel sangue si ottiene misurando i livelli di 25 idrossivitamina D (25-OHD) nel sangue.

Muhlestein e il suo gruppo ha determinato che 25 livelli OHD inferiori a 15 ng/ml (nanogrammi per millilitro) sono associati con un 35 per cento di aumento del rischio di vivere un "evento cardiovascolare".

Lo studio ha coinvolto quattro gruppi di persone che sono state classificate sulla base dei loro livelli di 25-OHD: quelli con meno di 15 ng/ml; quelli con livelli tra 15-29 ng/ml, 30-44 ng/ml o superiore a 45 ng/ml.

La ricerca ha indicato che tutti e tre i gruppi con 15 ng/mL livelli di 25-OHD o sopra hanno condiviso essenzialmente gli stessi livelli di rischio in ribasso. In altre parole, supplementi di vitamina D sono di improbabile beneficio in coloro che hanno livelli superiori al 15 ng/ml di riferimento. 

Il Dr. Muhlestein afferma:
Questo studio getta nuova luce e  direzione migliore sui pazienti che potrebbero beneficiare nel prendere supplementi di vitamina D. Anche se c'è una possibilità che i pazienti possano beneficiare in qualche modo di raggiungere elevati livelli ematici di vitamina D, queste nuove informazioni ci dicono che il massimo beneficio per il cuore si verificherà probabilmente tra i pazienti in cui il livello di vitamina D è inferiore a 15 ng/ml. 
Dal momento che uno su 10 persone ha livelli di 25-OH D inferiori a 15 ng/ml, il dottor Muhlestein raccomanda di adottare il semplice esame sanguigno necessario per stabilire i livelli e quindi stabilire eventualmente gli integratori da prescrivere.

Ulteriori informazioni  sulla vitamina D

La vitamina D svolge diversi ruoli nella promozione della salute: è necessaria per la crescita e il mantenimento di ossa e denti sani ed è utile per prevenire le malattie cardiache, ma si ritiene che fornisca anche altri vantaggi. 

Tra gli altri benefici della vitamina D sono la sua capacità di ridurre il rischio di influenza e tipo diabete 2. Carenza di vitamina D sono stati associati con elevato rischio e la gravità di alcune malattie e le allergie infantili, tra cui l'asma, eczema e dermatite atopica. 

La vitamina D può svolgere anche un ruolo positivo nell'aiutare il corpo a combattere e prevenire il cancro, e si ritiene  che  svolga un ruolo attivo nella gravidanze sane.

La carenza di vitamina D è sospettata di causare molti altri problemi di salute. La carenza di vitamina D è stata anche associata ad un aumentato del rischio di malattie cardiovascolari, ipertensione, sclerosi multipla, autismo, Alzheimer, artrite reumatoide, asma e influenza suina; sono comunque necessari altri studi più affidabili prima che queste associazioni possano essere provate in via definitiva. 

Anche se la luce del sole è la fonte principale di vitamina D, si può trovare anche nel pesce grasso, nei tuorli d'uovo e nel formaggio. Ci sono anche integratori a disposizione, ma si raccomanda che le persone debbano fare affidamento il più possibile alle fonti naturali per aumentare i loro livelli di vitamina.

E' stato dimostrato più volte che isolare determinate sostanze nutritive in forma di supplemento non forniscono gli stessi benefici per la salute, come il consumo dei nutrienti da un alimento completo. Prima concentratevi su come ottenere il vostro fabbisogno giornaliero di vitamina D dalla luce solare e dai cibi poi utilizzare integratori come riserva. 

Fonti:
_________________

Para un blog es muy importante que el lector haga el esfuerzo de clicar en los botones sociales "Me gusta", "Tweet”, “G+”, etc. que están por debajo o a lado. Gracias.

Per un blog è molto importante che il lettore faccia lo sforzo di cliccare sui tasti social "Mi piace", "Tweet", “G+”, etc. che trovate qui sotto o a lato. Grazie

No hay comentarios :

Publicar un comentario en la entrada

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...