sábado, 12 de abril de 2014

Il gas russo

Attilio Folliero, Caracas 12/04/2014

Chi dipende dal gas russo? Secondo le statische riportate dal "The Economist" e relative all'anno 2012, molti paesi dipendono dal gas russo; alcuni per il 100%, la totalità degli approvvigionamenti, come Lituania, Estonia, Lettonia e Finlandia; altri hanno una forte dipendenza: Austria e Slovenia importano il 60% del loro fabbisogno dalla Russia, Polonia e Turchia il 59%, Repubblica Ceca il 57%, Grecia il 56%. Praticamente tutti questi paesi non possono sopravvivere senza il gas russo. 

In realtà tutti o quasi tutti i paesi della Unione Europea hanno una forte dipendenza dal gas russo; mediamente i paesi UE importano circa un quarto del loro fabbisogno gassifero dalla Russia: la Germania importa il 37% del proprio fabbisogno, l'Italia il 29%, la Romania ed il Lussemburgo il 24%, la Francia il 16%. Olanda, Belgio e Regno Unito sono i meno esposti.


L'Unione Europea ha annunciato di voler cercare fonti alternative al gas russo per ridurre appunto la dipendenza; in realtà si tratta solo di parole vuote perchè al momento non esistono alternative al gas russo, se non investendo centinaia di miliardi per nuove infrastrutture; miliardi di investimenti che da un lato sono impossibili da reperire almeno per il momento e dall'altro lato farebbero comunque  aumentare enormemente il prezzo di questa materia prima e per conseguenza di tutta la catena produttiva, con serie ripercussioni sulla competitività dei prodotti europei.

Comunque la principale economia europea, la Germania, con circa il 40% del proprio fabbisogno gassifero dipendente dalle importazioni russe, importazioni che continuano ad aumentare anno dopo anno, non potrebbe mai trovare un sostituto. L'economia tedesca è legata materialmente alla Rusia, per cui difficilmente la vedremo impegnata in una acerrima confrontazione con la Russia.
_________________

Para un blog es muy importante que el lector haga el esfuerzo de clicar en los botones sociales "Me gusta", "Tweet”, “G+”, etc. que están por debajo o a lado. Gracias.

Per un blog è molto importante che il lettore faccia lo sforzo di cliccare sui tasti social "Mi piace", "Tweet", “G+”, etc. che trovate qui sotto o a lato. Grazie

No hay comentarios :

Publicar un comentario en la entrada

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...