viernes, 27 de marzo de 2015

L’inquietante incidente del volo 9525 della compagnia tedesca Germanwings

Attilio Folliero, Caracas 27/03/2015

Vedasi anche: Cosa si nasconde dietro l’incidente aereo dell’Airbus dell’Air France?

Che cosa è successo realmente al volo 9525? Non sappiamo cosa realmente sia successo al volo 9525, ma ci sono sospetti che la versione ufficiale non racconti la verità. Invito a riflettere, ad usare il cervello e non accettare passivamente tutto quello che ci viene propinato dai media ufficiali e da chi ci governa. Cogito, ergo sum. Dubito, quindi esisto. Sul tema del volo 9525 è necessario fare molta attenzione perchè per screditare chi cerca di fare controinformazione seria, la CIA o chi per lei sta facendo circolare notizie false ed inverosimili, come quella dell'abbattimento ad opera di un presunto raggio laser sperimentale, la cui fonte è Sorcha Faal, un disinformatore mascherato ed appunto agente della CIA; o l'altra notizia del ritrovamento del corpo di Lubitz nel cofano di un auto parcheggiata all'aereoporto di Barcellona, presuntamente di fonte CBS, nel cui sito però non c’è traccia. Si tratta dunque di notizie false fatte circolare per screditare chi cerca di smascherare la versione ufficiale con la logica e l'uso del cervello. Invito a leggere:
Sulla storia del raggio laser, comunque potete leggere:


Un ennesimo incidente aereo in Europa. Il volo 9525 della compagnia tedesca Germanwings, operato mediante un aereo Airbus A320-200, che da Barcellana, in Spagna viaggiava a Düsseldorf, in Germania, alle ore 10:47 del 24 marzo 2015 si è schiantato in Francia, sulle Alpi di Provenza, in una zona impervia compresa tra le località di Prads-Haute-Bléone e Barcelonnette. Si trattava di un volo low cost ed è il primo incidente aereo con vittime di una compagnia low cost. Ovviamente l’incidente ci rattrista profondamente.

Tutti i media del mondo danno la colpa della tragedia al copilota Andreas Lubitz. Tutti i giornali titolano: “E’ stato lui!” È stato lui a far cadere l’Airbus 320, con 150 persone a bordo, 144 passeggeri e 6 membri dell’equipaggio. La ricostruzione di come sarebbero andati i fatti è stata resa nota dal procuratore di Marsiglia, Brice Robin in una conferenza stampa. Prima di questa conferenza stampa, il New York Times aveva già rivelato che pochi minuti prima dello schianto uno dei due piloti era chiuso nella cabina e l’altro era fuori che cercava di entrare.

Quella che per tutti è ormai la verità, potrebbe non esserlo o esserlo solo parzialmente. L’aereo decolla da Barcellona alle ore 10:01 (ora CET, ovvero l’orario dell’Europa Centrale, che include anche l’ora della Spagna, della Germania, della Francia ed anche dell’Italia), che corrisponde alle 9:01 ora UTC, ovvero il Tempo Coordinato Universale, derivato dal tempo medio di Greenwich. Il volo è partito in ritardo rispetto all’orario previsto, le 9:35 (ora CET). Alle 10:30 l’ultimo contatto accertato; alle 10:31 abbandona l’altitudine assegnata (38.000 piedi) e comincia una discesa di circa 17,8 metri al secondo. La torre di controllo cerca invano di contattare il pilota. Alle 10:36 dichiarano l’emergenza; si alza in volo un Mirage dall’aereoporto di Marsiglia e raggiunge lo spazio aereo in cui si trova l’airbus 320. Alle 10:47 lo schianto contro la montagna a 700 km all’ora. Questa la ricostruzione ufficiale, riportata anche da tutti i media.

Però, c’è  qualcosa che non quadra. Giovedi 26 marzo 2015, alle 9:43, in Twitter l’utente Flightradar24 lancia un messaggio in cui riporta le analisi dei dati del volo 9525. Riportiamo lo screenshot del post.

Screenshot del messaggio postato da Flightradar24

Da questo post, ovvero dall’analisi dei dati risulta che il pilota automatico è stato programmato manualmente: alle ore 09:30:52 (ora UTC) i dati riportano che l’aereo doveva volare ad un’altitudine di 38.000 piedi ed alle 09:30:55 l’altitudine viene portata a 96 piedi. Sono occorsi tre secondi per modificare l’altitudine.

Domande inquietanti: Chi ha programmato manualmente il pilota automatico? Se il copilota avesse decisso di suicidarsi perchè programmare il pilota automatico? Non sarebbe stato più semplice prendere i comandi e far schiantare l’aereo contro la montagna? Come mai dalla registrazione non si sente nessun grido e nessun messaggio del copilota? Se avesse deciso di suicidarsi, all’ultimo istante avrebbe anche potuto lanciare un messaggio, magari un grido al pilota che stava fuori la porta e tentava di entrare. Invece assolutamente niente; si sente solo il respiro. 

Poi c’è la presenza del caccia Mirage che raggiunge la zona di volo dell’aereo.(1) Perchè inviano un Mirage? A caso temevano che l’aereo potesse cadere accidentalmente o volutamente dirottato e fatto cadere su una grande città? In questo caso, è possibile che di fronte al totale silenzio proveniente dall’aereo il governo francese abbia preso una decisione drammatica ed inconfessabile? Perchè i resti sono sparsi in un raggio di chilometri? A caso l’esplosione è avvenuta in aria? Se così fosse, a farlo esplodere in aria è stato il Mirage che lo ha colpito per impedire appunto che potesse schiantarsi su una grande città? Se un aereo cade, ovviamente si frantuma; è legittimo chiedersi se i pezzi volino a distanza di chilometri dal punto d’impatto. I pezzi si spargono su grandi superificie sicuramente quando esplodono in aria, per cui è lecito chiedersi se il volo 9525 non sia esploso in aria? 

Perchè il presidente francese ha subito asserito che non speravano di trovare sopravvisuti? Quando c’è un incidente del genere, c’è sempre la speranza di trovare dei sopravvisuti, prima di raggiungere l'aereo e comprovare che non ce ne sono.

Ritornando al pilota, qualsiasi persona immagina che i controlli sui piloti siano molto severi, soprattutto se consideriamo che si tratta di una impresa tedesca; ognuno è portato a pensare che al minimo cenno di stress di un pilota, gli impediscono di salire su un aereo per guidarlo. Adesso invece viene fuori la storia che il copilota fosse in crisi depressiva e che sarebbe stato anche congedato per malattia. Ciò non appare plausibile. Tutta la vicenda appare molto strana e probabilmente dare la colpa ad un uomo “malato” che ha deciso di suicidarsi è la soluzione più conveniente per tutti: beneficia alla compagnia aerea, la cui immagine poteva essere compromessa, tranquillizza la popolazione e libera le compagnie assicuratrici da possibili risarcimenti milionari.

Immaginiamo solo per un istante che la causa dell’incidente sia un attentato terroristico o un tentativo di dirottamento con la possibilità di far schiantare l’aereo su una grande città, per cui il governo si è visto obbligato a dare l’ordine al Mirage di abbatterlo, quali sarebbero le conseguenze è facile immaginarle. Quindi, appioppando la colpa al pilota “malato” che ha deciso di suicidarsi si risolve ogni problema. I morti non parlano e non possono difendersi. Tra l’altro hanno immediatamente cancellato il profilo del copilota in Facebook. Perchè? Per non far vedere all’opinione pubblica mondiale che si trattava di un ragazzo normale, magari innamorato del suo lavoro e riconoscente di lavorare per la Germanwings, come sostengono i suoi compagni di lavoro? Il suo profilo è stato cancellato da Facebook perchè non coincideva con quello di un suicida? Ed ancora: se una persona pensa al suicidio, se non ha motivazioni terroristiche, perchè farlo in una circostanza che provoca la morte di tanta gente innocente? Come si vede, sono tanti i lati inquietanti della vicenda.

Chi è l’utente Flightradar24?  Flightradar24 è un sito web di proprietà dell'editore svedese Svenska Resenätverket AB che offre servizi di tracciamento di voli in tempo reale; il servizio copre quasi tutta l’Europa, vaste aree del Nord America, il Brasile, il Medio Oriente ed il Sud-est asiatico. Il sito ufficiale di Flightradar24 è: http://www.flightradar24.com/; Twitter: https://twitter.com/flightradar24; informazioni posono essere reperite anche in Wikipedia, all’indirizzo: http://it.wikipedia.org/wiki/Flightradar24.

Nota

(1) Il Daily Mail ha riportato la notizia che aerei militari hanno scortato l'aereo; la notizia è stata poi cancellata. Qui lo screenshot del DailyMail
_________________________

Para un blog es muy importante que el lector haga el esfuerzo de clicar en los botones sociales "Me gusta", "Tweet”, “G+”, etc. que están por debajo o a lado. Gracias.

Per un blog è molto importante che il lettore faccia lo sforzo di cliccare sui tasti social "Mi piace", "Tweet", “G+, etc. che trovate qui sotto o a lato. Grazie

13 comentarios :

  1. Le possibili cause sono purtroppo molte, la sua c'entra con tali fatti, anche se mi sembra strano il tutto.
    Questo ragazzo, perché mi sembra giovane, di fatti era coopilota dell'aereo, non mi sembra che il ragionamento della pazzia/voglia di uccidersi, stia in piedi.
    Se uno vuole ammazzarsi, di norma, non lo fa quasi mai in pubblico... lo si trova dopo un po, dopo averlo cercato.
    Che abbiano fatto alzare un aereo militare, mi lascia anche questo perplesso... non credo che guardando i tempi da quando a terra, si sono accorti che qualche cosa non andava, e lo schianto o esplosione, questo caccia abbia potuto fare molto!!! A meno che era già in volo, ma questo non lo sapremo come non lo sapremo se anche se questo fosse in volo dove esso si trovava e i tempi tecnici per arrivare sul posto.
    Personalmente posso optare, per un intervento si militare, ma di altra natura, nel senso che come fa osservare il sito Aurorasito, emerge che circa un mese prima, era occorso un fatto simile ma di cui i piloti con molta prontezza di spirito, "hanno spento il computer e in tempo record lo hanno riattivato" permettendo così di riprendere il controllo dell'aviomezzo.
    Come ci fa notare tale sito, emerge che sopra i cieli nostrani e non, vi sono esperimenti militari con aerei che fanno "prove" per intercettare con mezzi non convenzionali, aerei e missili al fine di abbatterli.
    Inoltre nelle due volte che è successo un "fatto" simile, il secondo non si sa se è uguale al primo, si è riscontrato che aerei militari della nato, erano in zona con intenti poco chiari.
    Ora penso non solo che i governi, sappiamo cosa stia accadendo, ma ovviamente si guardano bene dal riferirlo, anche se i piloti civili, cominciano ad avere paura... e come si può dargli torto.
    Saluti.
    Orazio

    ResponderEliminar
  2. Caro Anonimo, lei scrive: "Che abbiano fatto alzare un aereo militare, mi lascia anche questo perplesso..." Quando un aereo non emette segnali o i controllori di volo intravedono una situazione di pericolo i velivoli intercettori (i Mirage nel caso della Francia) sono immediatamente attivati con un ordine di scramble. Un Mirage raggiunge una velocità di oltre 2.500 km e sono dislocati in varie basi militari, quindi in pochi minuti raggiungono la zona della emergenza. Il volo 9525 era a poco distante in linea d'aria dalla base di Marsiglia.

    ResponderEliminar
    Respuestas
    1. Prof. Folliero, Lei propende per un possibile intervento militare da parte di un Mirage, per evitare che potesse impattare in una città francese, e questo potrebbe anche esserlo, non abbiamo testimoni se non una persona che ha asserito di aver sentito un rumore di un caccia, dato che in quella zona ne circolano.
      Personalmente, senza scartare la sua opinione, ritengo più probabile che questo non sia stato un incidente dovuto ad un "depresso" o ad un'attentato terroristico e/o dirottamento, del resto non credo che sia ormai molto facile, fare degli attentati e/o dirottamenti agli aerei, stante il fatto che non sono corse voci o sospetti sui viaggiatori periti nella distruzione dell'aereo. Mi persuade di più, ma questo è un mio parere personale su quanto ho segnalato nel precedente mio commento e, di questo ne stiamo trovando "seguito" nei rapporti tra la casa Bianca ed i capi della Nato, che si sono un po "raffreddati".
      inoltre sembrerebbe che l'arma utilizzata in tale contesto, abbia la capacità di fa distruggere dall'interno l'oggetto colpito ma che, stante l'imprecisione dovuta alla distanza abbia colpito per "errore" tale velivolo, vero/falso?
      Del resto la Nato, non si preoccupa minimamente dei civili, o no?
      Saluti.
      Orazio

      Eliminar
  3. Post provocatorio (non so la verità ma ti dimostro che potrei fare un articolo contrario al tuo nel caso la tua fosse la "verità accettata")
    Domanda per tutti i complottisti: Perchè l'aereo si è schiantato?
    Cioe davvero pensate che se qualcuno testa un'arma segreta la testa su un aereo di linea in mezzo all'europa e fa morire 150 persone? ahahahah

    Poi rispondo alle "domande inquietanti": perchè il pilota avrebbe dovuto attivare il pilota automatico invece di prendere il controllare manuale e schiantarsi in picchiata? Semplicemente per non creare il panico fin da subito. Se era un cattivone non si suicidava..
    Si sente solo il respiro.. magari era tranquillo perche per lui era finalmente l'uscire dagli incubi della sua depressione. Se era agitato magari poteva cambiare idea..
    Inviano un Mirage perchè se c'è un problema con un aereo che devono inviare, un elicottero?! È la procedura standard di sicurezza no?
    Pezzi per chilometri: se un aereo prende una montagna a piena velocità vuoi che rimangano li? Non ha preso un muro verticale e a 0 metri di altezza.
    Crisi depressiva e controlli sui piloti: il fatto che la malattia in quel giorno forse la depressione è una congettura. Per ora si sa solo che ne aveva sofferto in passato. Se la compagnia non lo sa non lo sa, e non è che puo andare a ritirare una persona con la forza.
    Vuoi che continuo?

    ResponderEliminar
  4. Ringrazio chi ha lasciato dei commenti, anche anonimamente. Io non ho mai detto di avere la verità in tasca o di essere a favore di una tesi o di un'altra. L'unica cosa che non accetto è la verità ufficiale. Fa acqua da tutte le parti. Concordo totalmente con Straker. Purtroppo la maggior parte delle persone accetta tutto quello che gli viene detto dai media ufficiali e dai "giornalisti" al servizio della classe dominante. Io no. Cerco di usare la testa, di ragionare. Riguardo l'ultimo commento, cosi' come puoi continuare tu, potrei ribattare io; qua non si tratta di convicere io te o tu me, ma solo esprimere opinioni. Io ho espresso pubblicamente la mia opinione, sostanzialmente rigettare la verità ufficiale, che consiste nell'addossare la colpa a una persona, il copilota, ossia trovare a tutti i costi un colpevole e risolvere la questione definitivamente. A me non sta bene; tra l'altro anche perchè ci sono altri casi nella storia; cito solo l'aereo dell'ITAVIA; da 30 anni e piu' si continua ad insabbiare quell'evento. Purtroppo i casi di aerei che "precipitano" misteriosamente cominciano ad essere un po troppi. Gli incidenti sono sempre possibili quando si usa un mezzo di comunicazione (dall'ascensore, all'auto, all'aero, alla nave, al treno, al motorino, alla bicilctetta, al triciclo), ma in alcuni casi gli incidenti non sono incidenti normali, sono provocati, dovuti a situazioni che si sarebbero potute evitare. Io per esempio sono rimasto coinvolto in 4 incidenti aerei (non gravi, cioe' non hanno provocato morti, ma solo panico e in un caso dei feriti) eppure non ho mai scritto una riga (magari lo faccio adesso a titolo di testimonianza), appunto perche' erano incidenti. Invece su due incidenti ho scritto degli articoli perche' a mio avviso c'era qualcosa di strano (oltre a questo incidente, anche quello dell'air france del 1 giugno 2009). Cordiali saluti a tutti

    ResponderEliminar
  5. Che faceva una squadra dell'FBI inviata qualche ora dopo sul luogo del crollo dell'aereo? Tra i primi ad accorrere sul luogo della tragedia si annovera il FBI. E' impensabile credere che siano stati chiamati dai giudici francesi, quando ancora non avevano neppure una ipotesi o una pista identificata da seguire. Ovvero, quando brancolavano nel buio, arriva il FBI-
    Inoltre la Francia non é uno staterello baltico mantenuto a briglia corta o un Paese completamente sottomesso agli USA. E' possibile che i #servizi" e le unitá investigative di Parigi siano cosí malmesse da lanciare un SOS agli USA.

    L'unica spiegazione o, se si vuole, legame logico é la comune appartenenza alla NATO.
    Questo caso ha una straordinaria similitudine con l'abbattimento sul Tirreno del volo civile civile dell'ITAVIA, vittima di "fuoco amico" originariamente diretto contro un aereo su cui viaggiava Gheddafi, in rotta verso Belgrado.

    ResponderEliminar
  6. Mi chiedo e vi chiedo: Se l'aereo si fosse schiantato contro la montagna non dovrebbe esserci una voragine o una sorta di cratere nel punto di impatto (le pendici mi sono parse terrose e non rocciose)? Non avrebbe dovuto esserci un incendio vista la quantità di carburante contenuto nell'aereo? e se non un grosso incendio ma almeno dei focolai, del fumo, vegetazione bruciata?

    ResponderEliminar
    Respuestas
    1. Hai perfettamente ragione. Le tue sono altre domande che fanno vacillare la versione ufficiale; come è possibile che manchi una voragine o qualcosa del genere e tarcce di incendio. Cordiali saluti

      Eliminar
  7. Segnalo anche questo interessante articolo sulla sindrome aerotossica, in relazione al presente articolo
    Toxic airlines, benvenuti a bordo

    ResponderEliminar
  8. Germanwings: l’audio del flight recorder appartiene ad un altro volo e questo è un dato di fatto.

    IL VOICE RECORDER GERMANWINGS 9525 DISTRIBUITO AI MEDIA E REPERIBILE SUL WEB E’ UN FALSO. E’ COPIATO DAL VOICE RECORDER DEL VOLO YEMENIA 626 SCHIANTATOSI NELL’OCEANO INDIANO il 30 giugno 2009

    “I colpi sordi seguiti da un aumento del rumore di fondo non sono provocati dal comandante che batte contro la porta del cockpit ma si tratta dello sblocco e l’apertura del nose door anteriore poco prima dell’ estrazione del carrello e il rumore di fondo che ne consegue è l’attrito della meccanica contro l’aria. I colpi poi con un maldestro quanto bizzaro copia incolla vengono ripetuti. Successivamente l’allarme sonoro ininterrotto poi il fruscio copiato dal voice recorder Yemenia 626 mentre L’ A 310 impatta violentemente la superficie dell’oceano.

    I due file sono stati elaborati con un programma specifico dai risultati stupefacenti.
    Ho postato l’articolo su

    http://www.cieliparalleli.com/Appunti-di-Cronaca/in-analisi-novella-sul-volo-germanwings-9525.html

    dove potete ascoltare le registrazioni del voice recorder, l’originale e il plagio.

    Buona giornata.

    ResponderEliminar
    Respuestas
    1. Ringrazio per la segnalazione. Leggo l'articolo e lo diffondo. Se questa notizia fosse vera - come credo - assieme a tutte le altre prove emerse, si conferma sempre più l'ipotesi che non si sia trattato di un semplice incidente. Personalmente penso che sia stato abbattuto in volo (dai militari francesi, ovviamente per ordine che proveniva dai più alti livelli di governo) per paura che fosse stato dirottato (manualmente o elettronicamente, magari dall'esterno) e dirottato a schiantasi su una grande città, quale poteva ben essere Parigi. Per evitare ogni sorta di pericolo hanno sacrificato tante persone innocenti e forse la decisione e' stata presa anche affrettatamente. Per mettere tutto a tacere, insabbiare tutto si è immediatamente costruita una verità diffusa dai media di regime (al servizio della classe dominate): la colpa viene data al povero copilota suicida e per loro tutto è risolto. Chi ama la verità non può accettare simili manipolazioni. Bisogna lottare fino in fondo (ognuno come può) per far emergere la verità vera per tutti noi e soprattutto per le vittime, sacrificate innocentemente e forse troppo in fretta; giustizia per il copilota, il personale di bordo, i passeggeri e per tutti i familiari delle vittime, soprattutto i familiari del copilota che oltre ad aver perso il loro congiunto sono costretti a vivere con i sensi di colpa per il gesto del loro congiunto responsabile della morte di tante persone innocenti. Solo la verità può fare giustizia.

      Eliminar
  9. Nessuna traccia di combustione carburante a terra....1) l'aereo è esploso in volo e lo dimostrano i piccoli frammenti sparsi per km., i reattori al titanio disintegrati , nessuna traccia della coda del veicolo , bagagli , cadaveri ...Tutto frammentato e sparpagliato come da un abbattimento a bassa quota...
    E CHIARO che non ci sia carburante combusto a terra .
    2) Nessuna chiamata da cellulari a bordo , nessuna telefonata dal telefono posto a fianco della porta
    blindata... tolta la stupidaggine della scatola nera ritrovata,con una falsa registrazione rimane solo una
    triste cruda ipotesi . I passeggeri e l'equipaggio dormivano o erano già morti probabilmente a causa di sostanze tossiche emesse dall'aereo e poi reimmesse nell'interno dello stesso dai condizionatori.
    Non si poteva farlo precipitare , si sarebbero trovate prove e tracce che i media non devono assolutamente conoscere. E' molto meglio dare la colpa ad un povero copilota che da vittima di un assassinio viene dipinto artefice dello stesso .
    Mi chiedo dove possa essere localizzata la coscienza umana di chi sa e occulta e per giunta governa un paese , devo pensare che la comunità europea sia diretta da ipocriti bugiardi privi di scrupoli e sopratutto criminali assassini.
    Il reato di cui ho parlato è ravvisabile con associazione a delinquere internazionale a scopo di depistare e occultare un concorso in strage, favoreggiamento ,abuso di potere , omissione di atti d'ufficio , INQUINAMENTO ATMOSFERICO AI DANNI DELL'AMBIENTE e molto di più .
    Siamo pazienti e tranquilli ma non siamo stupidi e se ci chiudono in un angolo troppo stretto possiamo reagire....

    ResponderEliminar

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...