jueves, 28 de septiembre de 2017

Oro (Parte 1: Estrazione dell'oro fino al 1889)

Attilio Folliero, Caracas 27/09/2017

Vedasi anche: Estrazione di oro Dal 4500 a.C. (Tabella)

Una serie di articoli sull'oro. In questo primo articolo parlo dei dati riguardanti l'estrazione di oro.

Si stima che tutto l'oro estratto durante la storia umana ammonti a circa 190.000 tonnellate.

190.000 Tonnellate d'oro equivalgono a 190 milioni di chili, ossia 190 miliardi di grammi. Considerando che attualmente, secondo i dati ufficiali, la popolazione della Terra si aggiri attorno ai 7 miliardi di individui, se ne ricava che ognuno avrebbe a disposizione circa 27 grammi di oro a testa. Si comprende dunque quanto sia scarso l'oro. 

L'oro estratto durante la storia dell’umanità

L’oro a differenza di altri metalli non si consuma, non si spreca, può cambiare di forma, può diventare un gioiello, può essere usato in odontoiatria, ma alla fine non si butta mai, viene sempre riciclato e rimesso in circolazione. Oggi si conserva praticamente tutto l’oro estratto durante la storia dell’umanità, circa 190.000 tonnellate.


Di seguito riporto una tabella riguardante l’oro estratto nei differenti periodi della storia umana degli ultimi 6.500 anni circa.

Tabella 1
Oro estratto per periodi
Dal 4500 a.C. al 2016
Periodo
Età
Oro Estratto (Tonnellate)
%
Anni periodo
Estrazione Media annua
4500 a.C. - 2100 a.C.
Età del Rame
920
0,49%
2.400
0,38
2100 a.C. - 1200 a.C.
Età del Bronzo
3.045
1,62%
900
3,38
1200 a.C. - 50 a.C.
Età del Ferro
4.120
2,19%
1.150
3,58
50 a.C. - 500 d.C.
Impero romano
2.570
1,37%
550
4,67
501 - 1492
Medioevo
2.312
1,23%
992
2,33
1493 - 1889
Età Moderna
16.469
8,75%
397
41,48
1890 - 2016
Età contemporanea
158.740
84,36%
127
1.249,92
Totale
188.176
100,00%
6.516
28,88
Elaborazione Attilio Folliero su dati di varie fonti: i dati relativi alla produzione di oro fino all’età moderna sono tratti dal sito della Banca Centrale del Venezuela, i dati relativi agli anni successivi al 1889 sono di fonte World Gold Council (anni 1890-1899 e 2010-2016) e dello US Geological Survey, l’Istituto di Geologia degli Stati Uniti (1890-2009).

Tabella 2
Oro estratto prima e dopo il 1889
Periodo
Oro Estratto (Tonnellate)
%
Anni Periodo
Estrazione Media Annua
4500 a.C. - 1889
29.436
15,54%
6.389
4,61
1890 - 2016
160.035
84,46%
127
1.260,12
Totale
189.471
100,00%
6.516
29,08

Vari studiosi si sono dedicati a studiare il tema dell’oro; tra questi va indubbiamente ricordato il francese René Sédillot (1906-1999), autore del libro “La storia dell’oro”, pubblicato nel 1974.

Sicuramente i dati riportati dai vari studiosi non possono essere considerati precisi, tuttavia sono plausibili. Per lo storico René Sedillot le imprecisioni riguardanti i dati della produzione di oro durante le età più remote hanno un impatto minimo, dato che all'origine e per millenni l’estrazione di oro è stata abbastanza scarsa; solo negli ultimi secoli, col crescere della popolazione e con lo sviluppo della tecnologia è stato possibile estrarre grandi quantità di oro. L’oro è un metallo molto raro, quindi quando si parla di grandi quantità di oro l’aggettivo grande ha un significato relativo; infatti tutto l’oro estratto fino ad oggi (circa 190.000 tonnellate) potrebbe essere contenuto in un edificio cubico delle dimensioni di circa 20 metri di lato, ossia un edifico di 400 metri quadrati alto 5/6 piani.

Ricordiamo anche che gli storici dividono la storia dell'uomo in base al metallo prevalentemente utilizzato in un determinato periodo: la prima tappa della storia umana, come riportato nella tabella, corrisponde all'età del rame, poi abbiamo l’età del bronzo, quindi l’età del ferro. Complessivamente questi tre periodi abbracciano un periodo di circa 4.500 anni.

Durante l’Età del Rame, tra il 4500 a.C ed il 2100 a.C., si estraggono in tutto il mondo all'incirca 380 kg di oro all'anno, che passano a 3 o 4 tonnellate annue nei 2.000 anni seguenti, durante l’Età del Bronzo e l’Età del Ferro. Nei circa 4.500 anni prima della nostra era la quantità di oro estratto incide molto poco sul totale, essendo meno del 5%. Pertanto, come si diceva all'inizio, anche se tali dati, pur essendo verosimili, non sono esatti, in definitiva l’errore incide poco.

Durante i circa 550 anni dell’Impero romano, tra il 50 a.C. ed il 500 d.C. si estraggono intorno a 2500 tonnellate di oro, con una media di circa 4 tonnellate all'anno. Nei successivi 1.000 anni, durante il cosiddetto Medioevo la produzione di oro sostanzialmente si dimezza, con una produzione media annua di circa 2 tonnellate.

Nell'Età Moderna, con l’arrivo degli europei in America, la circumnavigazione del globo, l’incremento dei commerci, l’aumento della popolazione e lo sviluppo tecnologico l’estrazione di oro subisce una impennata. Durante i circa 400 anni della Età Moderna la produzione di oro è all'incirca 40 tonnellate all'anno.

A partire dalla seconda metà dell’ottocento la produzione di oro ha un balzo esponenziale e negli ultimi 127 anni, tra il 1890, anno in cui inizia l’estrazione dell’oro nel distretto di Rand in Sudafrica, ed il 2016 si estraggono quasi 160.000 tonnellate, con una media di oltre 1.200 tonnellate all'anno.

Nel 1936 per la prima volta si superano le 1.000 tonnellate annue; nel 1989 e nei successivi 23 anni, fino al 2012 si estraggono oltre 2.000 tonnellate annue.

Negli ultimi 4 anni, dal 2013 al 2016, l’estrazione annuale di oro supera le 3.000 tonnellate. Il 2016, con 3.260 tonnellate di oro estratto, ha rappresentato il record assoluto nella storia dell’umanità.

Dove si è estratto l’oro nel passato e dove si estrae oggi?

A tal fine consideriamo i dati storici prima e dopo il 1889. Usiamo come spartiacque il 1890, anno in cui si comincia l’estrazione dell’oro nel distretto di Rand in Sudafrica. Con la scoperto dell'oro nel distretto di Rand, il Sudafrica diventa il principale produttore di oro e lo sarà fino al 2006; nel 2007, infatti sarà spodestato dalla Cina, da quest’anno nuovo principale produttore di oro.

Tabella 3
Estrazione di oro per periodi e per regione del mondo
Dal 4500 a.C. al 1889
Periodo
Oro (Ton)
America
%
Africa
%
Europa e Siberia
%
Asia
%
Oceania
%
4500 a.C.-2100 a.C.
920
-
-
730
79%
50
5%
140
15%
-
-
2100 a.C.-1200 a.C.
3.045
-
-
2.645
87%
400
13%
-
-
-
-
1200 a.C.-50 a.C.
4.120
-
-
1.415
34%
1.810
44%
895
22%
-
-
50 a.C.-500 d.C.
2.570
-
-
320
12%
1.710
67%
540
21%
-
-
501-1492
2.312
-
-
838
36%
571
25%
903
39%
-
-
1493-1889
16.469
7.665
47%
1.579
10%
2.647
16%
1.116
7%
3.462
-
Totale
29.436
7.665
26%
7.527
26%
7.188
24%
3.594
12%
3.462
12%

Tra il 4500 a.C. ed il 1889 si sono estratte circa 30.000 tonnellate di oro, il 15% di tutto l’oro estratto. Risulta che il continente in cui si è estratto più oro in questo periodo è l’America col 26%; però per questo continente sono considerati solamente i dati successivi all'arrivo degli europei, ossia dal 1493 in poi. In realtà sappiamo che qua ci sono state grandi civiltà che facevano uso dell’oro, come gli Incas nel sud o i Maya nella parte centro settentrionale del continente.

L’Africa è sempre stata una zona di estrazione dell’oro; nell'età del rame in Africa si è estratto l’80% dell’oro del mondo; nell'età del bronzo quasi il 90% dell’oro estratto nel mondo proveniva dall'Africa. L’Africa e precisamente il Mali è la patria di Mansa Musa, che regnò fra il 1312 ed il 1337, il quale per la rivista “Celebrity Networth” è considerato l’uomo che ha accumulato la maggior ricchezza nella storia dell’umanità, grazie precisamente al fatto che il suo impero forniva la metà di tutto l’oro del mondo. 

America e Africa, dunque fino al 1889, sono stati i maggiori produttori di oro del mondo, ognuno con il 26%; segue l’Europa (assieme alla Russia), dove si è estratto il 24%. L'eUropa ha avuto un ruolo importante nella produzione di oro soprattutto durante l'Impero Romano, quando si estrasse il 70% di tutto l’oro del mondo. Seguono l’Asia e l’Oceania che hanno fornito al mondo ognuno il 12%.

Fine I Parte
Continua
_________________ 

Para un blog es muy importante que el lector haga el esfuerzo de clicar en los botones sociales "Me gusta", "Tweet”, “G+”, etc. que están por debajo o a lado. Gracias. 

Per un blog è molto importante che il lettore faccia lo sforzo di cliccare sui tasti social "Mi piace", "Tweet", “G+”, etc. che trovate qui sotto o a lato. Grazie

No hay comentarios :

Publicar un comentario

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...